In periodo di Coronavirus molti genitori di ritrovano a dover seguire i propri figli nei compiti e nelle lezioni. La didattica a distanza infatti, ha i suoi pro e i suoi contro. Se da un lato possiamo stare più a contatto con i nostri figli e seguirli meglio sull’andamento scolastico, dall’altro dobbiamo improvvisarci “insegnanti” che ovviamente non siamo.

Se la letteratura, la storia e le materie umanistiche richiedono da parte dell’allievo al semplice volontà di leggere e memorizzare, per la matematica è tutta un’altra storia. Gli esercizi non sempre sono di immediata comprensione e spesso i ragazzi hanno bisogno di un aiuto extra da parte di qualcuno. Gli alunni delle scuole medie, che si cimentano con i calcoli geometrici, potrebbero necessitare di una migliore comprensione di quello che stanno studiando (a volte la calcolatrice non basta!). Un esempio sono le figure solide come il cilindro.

Il cilindro

Il cilindro è una figura solida ricavata in sostanza da un rettangolo fatto ruotare su se stesso. Le basi dunque sono rotonde, (un esempio sono i rotoli finiti di carta igienica immaginando abbiano due coperchi). Calcolare il volume di questa figura può sembrare ostico a una prima occhiata, ma conoscendo bene il solido in tutte le sue parti ci si può arrivare senza difficoltà. Un aiuto maggiore ti viene dato se già conosci la figura del prisma, poiché procedure sono simili.

Partiamo dalle basi

Le due basi circolari sono due cerchi paralleli. Perpendicolare alle due basi, dal “tetto al pavimento” passa una linea retta immaginaria detta asse del cilindro, che si trova al loro centro. La distanza delle due basi invece si chiama altezza del cilindro. Se si tratta di un equilatero, l’altezza sarà uguale al diametro delle basi.

Cos’è lo sviluppo

Lo sviluppo in pratica è prendere un cilindro e aprirlo, scopriremo così che otterremo due cerchi e un rettangolo. Calcolare l’area dei due cerchi è semplice, devi fare solo “pi greco per raggio alla seconda”. Se non conosci la misura del raggio, prendi la misura del cerchio da lato a lato (diametro) e dividila per due. Esempio: se il raggio misura 1 cm, l’area della base circolare la otterrai con questa formula
A = πr2. Al posto della”r” metti la misura del raggio del tuo cilindro:

  • A = π x 12 =
  • A = π x 1.

IL valore di π ricorda che è 3,14,quindi in questo caso l’area della base del tuo cilindro equivale a 3,14 cm2.

Calcolo

Ora moltiplica l’area della base per l’altezza (se non sai l’altezza del cilindro prendi la misura). Il volume di un cilindro non è altro che la somma delle aree dei cerchi che vanno dalla base inferiore fino a quella superiore.
Dunque avendo fatto il calcolo precedente, cui già sai il valore dell’area del cerchio, ti basterà moltiplicarli. Esempio (con altezza di 4 cm)
V= 3,14 cm2 x 4 cm = 12,56 cm3. Si indica un’unità di misura cubica perché ricorda che parliamo di un solido, quindi una figura a 3 dimensioni.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]