Downloadzone è uno dei tanti in forum in cui si condividono file di vario genere, dai film alle applicazioni Android. Come molte altre pagine simili, è stato aperto e chiuso in più di un’occasione. Attualmente, è attivo, ma ci sono anche delle alternative legali. Per saperne di più, basta continuare a leggere questa pagina.

Che sito è Downloadzone

Downloadzone rientra in quel genere di sito dove poter scaricare diversi applicazioni, film, file mp3, etc. Oltre a questo, comprende anche un forum dove si possono condividere opinioni, recensire un film o una canzone, e confrontarsi con gli altri utenti su ulteriori problemi che riguardano la pagina. Per usufruire dei servizi del sito, è necessario iscriversi, inserendo nel form che lo richiede il proprio nome, un indirizzo e-mail e una passoword.

Trovare ciò che si sta cercando è semplice, visto che i download sono suddivisi per categorie e si trova un motore di ricerca, senza contare la “bacheca” dedicata agli annunci e alle novità postate sul sito, e una sezione dedicata all’assistenza e al supporto online. A fine della pagina si può trovare il regolamento che descrive come funziona e i servizi offerti dal sito. Tra i suddetti servizi, è incluso il Diventa VIP, servizio a cui ci si scrive a degli account premium, il cui costo può variare dai sei ai cento euro, a seconda del servizio che si richiede.

Le alternative a Downloadzone

Quando il sito di Downloadzone è stato chiuso per la prima volta, in molti sono andati alle ricerche di pagine alternative, e tra queste si possono includere:

  • il DDLHits, in cui ci deve registrare o comunque ricevere l’invito di un utente, per accedere ai servizi;
  • l’Avaxhome, in cui si possono leggere quotidiani italiani, scaricare giochi, musica, etc;
  • il Linkando.net, dove non occorre registrarsi.

Se si ricercano, poi, delle alternative legali, le scelte non mancano, a seconda di cosa si cerca. Per i film, ad esempio, ci si può registrare a piattaforme come Netflix, per chi vuole ascoltare musica (o magari degli audiolibri) ci sono delle App sul proprio smartphone e tablet, etc. E’ evidente, tuttavia, che queste alternative hanno un costo, anche non troppo elevato.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]