Merletto di mille euro al mese alla mafia, operazione dei carabinieri.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato otto persone considerate un titolo del reato di estorsione in concorso reso peggiorato dall’aver agitato ricorrendo alle condizioni previste dall’art. 416 bis.

Scatenato dall’esito di un’informazione-inchiesta di pochi mesi fa, che è stato creato da un imprenditore di Belpasso (Catania), operante nel settore delle costruzioni, è stato sottoposto al pagamento di un migliaio di euro al mese sotto forma di “pizzo” “al gruppo egemone della mafia in quel territorio, legato alla famiglia Santapaola-Ercolano e guidato da un soggetto considerato particolarmente pericoloso, recentemente rilasciato dopo 26 anni di detenzione per 416 bis, omicidio e altro ancora. Le attività hanno anche documentato come l’estorsione è iniziata un anno fa con il pestaggio della vittima gravemente ferita.