Di certo negli anni il mondo dei videogame si  evoluto moltissimo proponendo sempre giochi nuovi e nuove console. Nel tempo la tecnologia è andata avanti e di conseguenza anche il mondo dei videogiochi è cresciuto di pari passo creando di volta in volta soluzioni sempre nuove per i propri amatori. Le console nel tempo si sono evolute moltissimo e hanno assunto forme sempre diverse e anche i produttori sono variati moltissimo negli anni. Si è propensi a pensare la console come qualcosa di statico e abbastanza grosso che non possa essere portato in giro e quindi poco pratico. Tuttavia nel tempo le cose sono andate cambiando e soprattutto si è sempre cercato di lavorare a console più piccole, dalle prestazioni forse inferiori, ma portatili. proprio il 21 aprile ha compiuto i 30 anni una delle console portatili più amate di sempre il Nintendo Game Boy.

La rivoluzione di Nintendo Game Boy

La Nintendo è di certo la signora delle console e di tutto il mondo che gira attorno ai videogiochi. Le novità più importanti arrivano direttamente da Nintendo che negli anni ha saputo dare ai suoi amatori prospettive sempre nuove di gioco senza mai far venir meno la qualità. Di certo Nintendo si è sempre spesa per portare innovazione nel campo dei videogiochi e delle console, ma la svolta l’ha di certo data quando 30 anni fa ha creato la prima console portatile il nintendo Game Boy.

Il Game Boy, per tutti gli appassionati, era una vera e propria rivoluzione del mondo dei videogiochi che di certo non lasciava indifferente. Per la prima volta gli appassionati potevano portare con loro i loro videogiochi preferiti e ingannare magari il tempo dell’attesa giocando. Adesso ci sembra tutto molto più scontato poichè tramite lo smartphone possiamo fare quasi tutto, ma all’epoca non era affatto così.

La prima console portatile

Il Game Boy ha aperto la strada alle console portatili che poi sarebbero venute di lì a poco e soprattutto ha rivoluzionato il modo di giocare. Se la console fissa, di certo, offre più opportunità di gioco come memoria o scelta, la console portatile ha permesso a moltissimi di portare con se il proprio gioco preferito dando la possibilità di giocare anche lontano da casa. Questo è stato anche uno strumento per poter gestire meglio magari un bimbo appassionato e per permettergli di passare meglio un’attesa magari per lui infinita.

Ad oggi la console si è evoluta, sia quella fissa che quella portatile. Moltissime sono le possibilità che abbiamo oggi per giocare e le funzioni in essa incorporate. Ma senza mai dimenticare che dobbiamo tutto a quel piccolo oggetto dal nome Game Boy che negli ultimi 30 anni è stato il fedele compagno di gioco di moltissimi appassionati. E che, comunque, lo è ancora.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]