Quando si parla di streaming online si parla solitamente di piattaforme in grado di riprodurre in particolar modo film e serie tv. Tutte le piattaforme funzionano sostanzialmente nello stesso modo, ovvero proponendo una vasta scelta di proposte. Tutte le proposte, che siano film o serie tv, fanno capo ad un database da cui vengono estrapolate e riprodotte in streaming. Le piattaforme si differenziano tra loro soprattutto per i contenuti, più o meno vasti, e sull’organizzazione del sito. Molto spesso, questa tipologia di sito, contiene materiale illegale e va incontro a delle problematiche che portano alla chiusura stessa del sito da parte della Polizia Postale. Una delle piattaforme più utilizzate che ha subito questo destino è Italiafilm.org.

Cos’è Italiafilm.org

Questa, come molte altre piattaforme, era un sito di streaming contenente moltissimo materiale e soprattutto film. Qui si potevano trovare tutte le ultimissime uscite, compresi i film ancora presenti in sala. Il sito era organizzato secondo un menù che permetteva all’utente di scegliere il film da vedere cercandolo direttamente per nome, oppure di selezionarne uno in base alla categoria.

Questa era una delle piattaforme più utilizzate del web e moltissimi erano gli utenti che la utilizzavano per la riproduzione in streaming. Proprio per la grande quantità di materiale presente, essa era una delle più valide e competitive alternative presenti sul mercato. Cercando ora il sito sui motori di ricerca sembra ancora apparire il dominio con la pagina collegata ma, una volta aperta, essa risulterà inaccessibile.

Questo avviene perchè la pagina è stata chiusa dalla polizia postale dopo i controlli a tappeto che periodicamente vengono fatti in cui si sequestrano le piattaforme che contengono materiale illegale. La riproduzione di materiale illecito è un reato sanzionabile poichè si viola il copyright del prodotto che si va a riprodurre perchè senza autorizzazione. In questo modo si riproduce materiale a scopo di lucro e dunque la polizia postale ha l’obbligo di intervenire per verificare l’effettiva presenza di esso ed eventualmente per chiudere il dominio.

Alternative legali

Progressivamente tutte le piattaforme contenenti materiale illegale vengono controllate e periodicamente chiuse. Alcune riescono a far migrare i loro database su altri domini che, però, rimangono comunque a rischio. Tutti i siti contenenti materiale illegali sono a rischio chiusura e gli utenti iscritti perseguibili penalmente. E’ sempre meglio scegliere alternative legali che evitino di mettere a rischio dal punto di vista penale sia chi riproduce che chi guarda. Inoltre, in questo modo, si preservano i Diritti D’Autore, ciò che di fatto permette all’industria cinematografica di andare avanti.

Molte sono alternative legali possibili. Esistono piattaforme legali completamente gratuite come RaiPlay, popcorntv o Mediaset Play, che di certo hanno molto materiale ma non il più esclusivo. Se si desidera accedere a contenuti nuovi e spesso dedicati ci si può abbonare ad una piattaforma come Netflix, Infinity Tv o Dazn. Le alternative legali sono molte e sicuramente preferibili.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]