Gli sport e l’attività fisica in generale, si sa, fanno bene al cuore, e lo stesso vale per chi è già affetto da problemi del genere. Ma quali sono le attività che fanno bene a chi ha già un cuore malandato?

I benefici per chi ha problemi

E’ ovvio che chi soffre di una patologia cardiaca non deve fare sforzi eccessivi, ma una moderata attività fisica può aiutare a prevenire ulteriori complicazioni. Non bisogna dimenticare che un regolare esercizio fisico, anche leggero, può aiutare ad abbassare i livelli dei grassi trigliceridi del sangue, e può produrre più HDL, ovvero il colesterolo buono.

Secondo dei ricercatori dell’European Society of Cardiology e dell’European Association for Cardiovascular Prevention and Rehabilitation, ci sono cinque parametri da valutare se un cardiopatico vuole fare attività sportiva, ovvero la sua funzione ventricolare, la pressione arteriosa polmonare, il diametro dell’aorta, la saturazione arteriosa e la presenza di aritmia. In base ad essi, il cardiologo può consigliare o no se e quale tipo di esercizio fisico può seguire il suo paziente.

Ovviamente, a questi esercizi bisogna abbinare anche una dieta regolare, che predilige frutta e verdura, in particolare quelli ricchi di vitamina K, nonché condimenti semplici come l’olio, una riduzione del sale ed un consumo parsimonioso del pane e altri prodotti da forni. Per quanto riguarda le proteine, è bene consumare pesci e carni bianche, evitando salumi ed altri insaccati, e facendo attenzione al consumo di uova. Ovviamente, dolci, fritti e altri cibi spazzatura sono vietati, così come il caffè e l’alcool.

L’attività fisica giusta

Gli esperti consigliano di fare almeno 150 minuti di attività fisica alla settimana, moderata o no. Chi ha problemi al cuore, può fare come esercizio camminate o pedale tre o quattro volte alla settimana.

La scelta dell’attività sportiva da fare può variare a seconda delle condizioni del cuore, ma a chi soffre di cuore si consigliano sempre attività che non richiedano un eccessivo sforzo fisico e di tipo aerobico, come il nuoto, l’aquagym, la danza, il cardio fitness training, lo yoga, il pilates, etc. Sicuramente, è sconsigliata una vita troppo sedentaria per chi ha questi problemi e tutti i giorni si possono fare esercizi semplici come salire o scendere le scale o fare lunghe passeggiate. Se si fanno esercizi a casa, è bene seguire i consigli del proprio medico, mentre se si va in palestra, un trainer può sicuramente indicare gli esercizi giusti, dopo aver valutato sempre il referto del cardiologo.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]