Gli autocarri sono veicoli utilizzati prevalentemente a scopo commerciale e che necessitano di una polizza assicurativa per poter circolare liberamente. Con autocarro si intende un veicolo che è destinato al trasporto di merci e di materiali e che dunque diventa indispensabile per quelle aziende che hanno bisogno di trasportare su gomma i loro prodotti. 

Il termine autocarro racchiude in realtà diverse tipologie di veicoli. Nella categoria si trovano, ad esempio, i camion con cassone scoperto, ma anche alcuni mezzi speciali ed i camion con rimorchio chiuso. Ciò che accomuna questi diversi mezzi è il peso elevato – inferiore comunque ai 35 quintali – e l’uso commerciale che se ne fa. 

Data l’elevata richiesta di informazioni circa l’assicurazione di un autocarro, è nato il portale specializzato Assicurazioniautocarri.com, sito web che raccoglie le principali informazioni su questa tipologia di polizza assicurativa e che dà ai clienti la possibilità di confrontare i preventivi delle migliori compagnie assicurative, mettendo a paragone sia le caratteristiche delle polizze che i premi mensili da queste previste. 

Confronto tra assicurazione autocarro ed assicurazione auto 

Per comprendere le caratteristiche delle polizze assicurative per gli autocarri è utile fare un confronto tra queste e quelle per le automobili. Per il calcolo del premio assicurativo che il cliente deve corrispondere per una polizza per l’automobile (o per una moto) i principali parametri analizzati sono la cilindrata del veicolo e l’età del conducente. 

Il sistema di calcolo è diverso per il premio dell’assicurazione autocarro, che viene stabilito tenendo conto principalmente della massa del veicolo: più è elevata, più alto sarà il premio assicurativo, dal momento che ad una massa maggiore corrisponde anche un rischio superiore di fare incidenti stradali e di creare danni in caso di sinistro. 

C’è anche un’altra importante differenza. La tradizionale RC auto prevede infatti un premio differente a seconda della classe bonus-malus dell’intestatario, oltre alla possibilità di ridurre il premio limitando l’utilizzo del veicolo al solo titolare della polizza. 

Per l’assicurazione degli autocarri non è previsto il sistema bonus-malus, dunque il premio sarà stabilito solo tenendo conto delle caratteristiche del veicolo commerciale. Quesrto potrà essere utilizzato da tutti i dipendenti dell’azienda muniti dell’apposita patente di guida e la loro classe di bonus-malus valida per l’RC auto non avrà alcuna influenza sul costo dell’assicurazione del veicolo professionale. 

Come risparmiare sulla polizza assicurativa per autocarri 

L’assicurazione rappresenta inevitabilmente un costo per le aziende, soprattutto per quelle che impiegano ogni giorno una vasta flotta di veicoli commerciali. Da ciò deriva l’esigenza di capire come risparmiare sulla polizza, per ottimizzare le spese e cercare di ridurre al minimo i costi inutili. 

Una valida strategia per pagare il meno possibile consiste nel confrontare i preventivi delle varie proposte offerte dalle diverse compagnie assicurative.  

Un altro consiglio per risparmiare deve essere seguito ancor prima di occuparsi della polizza, ovvero al momento dell’acquisto dell’autocarro. Si è capito infatti che il premio assicurativo dipenderà dalla massa del veicolo, il che significa che acquistare un autocarro eccessivamente pesante rispetto alle reali esigenze della propria attività commerciale comporterebbe solo un costo inutile, sia per l’acquisto del veicolo stesso che per l’assicurazione. 

Prima di sottoscrivere il contratto è utile infine leggere tutte le condizioni dello stesso. Generalmente le assicurazioni per gli autocarri prevedono che il mezzo possa essere utilizzato solo nei giorni feriali e durante i turni lavorativi. Per avere una maggiore libertà di utilizzo si potranno richiedere delle condizioni speciali aggiuntive.  

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]