Il turismo è una grandissima risorsa, forse la più grande che ci siano, soprattutto per paesi come l’Italia. Lo sviluppo del settore turismo è fondamentale per il benessere e la ripresa economica del nostro paese e non solo ed è quindi necessario trovare sempre nuovi mezzi per promuoverlo. In particolar modo il settore turismo si sta dirigendo verso un’organizzazione green e proprio su queste basi lavora il programma Booking Booster.

In questi giorni sono partite le candidature per Booking Booster, programma arrivato alla sua terza edizione.

Booking Booster è il programma permette l’accelerazione di start-up che si muovono nel campo del turismo sostenibile. Lo scopo è quello di premiare tutte quelle start up che creano progetti non solo innovativi ma soprattutto eco-sostenibili. L’importanza di proporre una alternativa efficace ma soprattutto green e che guardi alla salvaguardia del nostro pianeta è davvero fondamentale.

L’eco-sostenibilità è quel valore aggiunto che sempre più spesso si trova nelle nuove progettazioni proprio per sensibilizzare anche coloro che non sempre hanno la dovuta accortezza. Proponendo un programma davvero innovativo ed efficace, anche coloro che non sono particolarmente attenti al tema ambiente, dovranno ricredersi.

L’eco-sostenibilità di Booking Booster

Chi riuscirà a vincere presentando il progetto più interessante riceverà un contributo economico da Booking.com di ben 2 milioni di euro. Il settore green è un settore chiave che deve necessariamente entrare a far parte della fibra di ogni settore. In particolar modo, nel settore turismo, è importante cercare di gestire al meglio i flussi turistici per evitare impatti ambientali eccessivi.

Gestendo i flussi turistici in modo adeguato ci sarà un minor impatto ambientale e si riusciranno a rendere più appetibili le soluzioni trovate. La creazione di nuove opportunità è di certo un altro punto chiave che deve essere sfruttato a vantaggio dei progetti, sempre e comunque rispettando il vincolo green.

E’ fondamentale riuscire a gestire al meglio tutte le risorse e crearne di nuove per una progettualità migliore per tutti. Una distribuzione migliore del turismo sarà in grado anche di creare posti di lavoro e quindi di favorire lo sviluppo economico. E’ molto importante che tutti i paesi si muovano in questa direzione proprio per cercare quella ripresa e al tempo stesso quell’eco-sostenibilità che, ad oggi, manca.

Purtroppo non si fa abbastanza per il miglioramento del clima globale ed è quindi importante che tutti i settori si diano da fare. Le start-up hanno la possibilità di avere un contributo sostanzioso per il proprio progetto e hanno di certo meno vincoli di società già avviate e consolidate. E’ dunque più facile per loro partire da zero e creare qualcosa veramente ad hoc per le esigenze di tutti. I partecipanti saranno di certo numerosi, come negli anni scorsi, e la scelta difficile, ma è importante cercare i migliori progetti per un futuro più sano.