La coordinatrice regionale donne PSI e PSE, Daniela Virgilio, ha inaugurato martedì mattina, ad Erice, la prima sezione delle Socialiste di Sicilia. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza del senatore Carlo Vizzini, Presidente del Consiglio Nazionale PSI, e del deputato questore all’Ars on. Nino Oddo. La sede delle socialiste  è stata  intitolata a “Clara Zetkin”, esponente politica tedesca che nei primi del ‘900 si batté per i diritti delle donne.

Le donne socialiste, per la prima volta in Italia, si sono dotate di una propria sede dove incontrarsi e svolgere la propria attività. Iniziativa che ha ottenuto il plauso del segretario nazionale del PSI, nonché vice ministro alle Infrastrutture, Riccardo Nencini, che ha inviato per l’occasione una lettera di auguri ( in allegato) alla referente Daniela Virgilio.   Nencini ha fatto sapere che visiterà la sezione i primi di luglio.

Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri,  Giovanni Palillo, segretario regionale PSI Sicilia, Antonio Sunseri, Coordinatore PSE regione Sicilia, Vita Barbera, segretario provinciale Psi Trapani, e  Alessandro Montalto, responsabile regionale giovani socialisti.

“Ci siamo ispirate alla “Casa del popolo” dei socialisti perché, in un periodo socio-economico difficile come quello che stiamo attraversando, vogliamo  dare un sostegno concreto alle persone- ha spiegato Daniela Virgilio, referente regionale donne PSI e PSE-  Offriremo gratuitamente servizi di consulenza fiscale e legale; assisteremo i giovani che vogliono aprire un’impresa nel “disbrigo pratiche”; svolgeremo un’attività di sensibilizzazione sui temi riguardanti la salute e la prevenzione. Tutto questo grazie alla collaborazione di volontari e di professionisti. Grazie ad una convenzione con alcune associazioni operanti nel territorio contiamo di poter accogliere, in maniera capillare, le istanze e le richieste della gente. Lavoreremo inoltre sulla progettazione europea; contiamo altresì di dare vita a delle pubblicazioni periodiche  allo scopo approfondire tematiche a livello locale, regionale e nazionale”.

Parole di apprezzamento nei confronti di Daniela Virgilio sono state espresse dall’onorevole Nino Oddo che ha ricordato come “il PSI, in provincia di Trapani, sia ormai un partito a “trazione” femminile  ( il segretario provinciale e la maggior parte dei segretari comunali sono donne).  Grazie al loro pragmatismo – ha sottolineato Oddo- sono riuscite a ristabilire quel rapporto di fiducia tra cittadini e politica che era venuto meno negli ultimi. Credo e auspico fortemente la loro presenza all’interno delle Istituzioni territoriali. Invito le donne ad utilizzare gli spazi di questa sezione affinché nascano iniziative concrete”.

Anche il senatore Carlo Vizzini si è soffermato sulla politica di rinnovamento socialista avviata in provincia di Trapani: “Trapani rappresenta un modello organizzativo di partito che ci viene invidiato in tutto il resto d’Italia ed è più vicino di altri all’Europa – ha dichiarato l’esponente del consiglio nazionale del PSI- La presenza  femminile nella politica non è soltanto il pareggiamento di un genere con l’altro ma nasce dalla  necessità di definire un modello differente di società moderna, non più piramidale e verticistico. Il modello socialista mette l’uomo al centro, dando a tutti soggetti la possibilità di concorrere con uguali opportunità”.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]