L’Alfa Romeo Giulia, nuova nata nel 2015, non smette di continuare ad innovarsi per cercare di venire incontro ai suoi estimatori.

Prossimamente, infatti, sarà messa a disposizione un’edizione limitata e molto ricercata che cercherà di sposare la potenza con il design e la tecnologia.

Quali sono le novità

Innanzitutto il prezzo sarà inferiore alle versioni viste fino ad ora e tutto questo non a discapito della qualità o dell’eleganza.

Questa nuova Alfa Romeo Tech Edition partirà da un prezzo di listino di 32.500 euro e sarà disponibile sia in versione benzina che diesel, rispettivamente con 2000 o 2200 cavalli.

In entrambi i casi si avrà un auto 4 cilindri che sfrutterà i propulsori di nuova generazioni Alfa Romeo.

Quest’ultima versione avrà moltissimi comfort che guarderanno all’evoluzione della tecnologia e del design per accontentare tutte le tipologie di clienti.

Una delle novità di certo più apprezzate è l’Apple CarPlay e Android Auto che consentirà al nostro smartphone di connettersi in maniera perfetta con la nostra nuova auto con conseguente guida più sicura.

Quando arriverà la nuova edizione?

Questa nuova edizione Giulia Tech Edition arriverà nel mese di marzo 2018 e c’è ancora incertezza sulla possibilità di avere questa innovativa versione di Alfa Romeo anche nei mesi successivi.

L’intento è di certo riportare il marchio italiano sulla cresta dell’onda e contrastare la dilagante fortuna dei marchi tedeschi.

La presentazione avviene questo weekend 17 e 18 marzo e il prossimo 24-25, ma solamente per i clienti.

Solo in un secondo momento si potrà davvero capire se Alfa Romeo deciderà di prolungare e allargare questa speciale edizione a tutti.

Sicuramente però, l’intento è proprio quello di far arrivare a più persone possibile uno stesso univoco messaggio di positività per l’industria automobilistica.

Il mercato italiano di auto è ancora vivo e in grado di produrre qualcosa di davvero competitivo.

Alfa Romeo si mette completamente in gioco per vincere la sfida tecnologica e automobilistica futura.