Purtroppo, il crollo del ponte Morandi a Genova, non ha solo significato morte e disagi. La tragedia che si è abbattuta sulla città di Genova rischia di avere ripercussioni ancora più gravi se si pensa che una delle grandi fonti di guadagno verrà in qualche modo meno. La Liguria fonda gran parte del suo patrimonio sul turismo e, questa tragedia, rischia di andare ad inficiare anche quell’introito.

Il fatto che il ponte Morandi fungesse da collegamento principale e come snodo tra nord e sud, sta provocando molti disagi e soprattutto un grandissimo danno al turismo. Moltissimi saranno coloro che decideranno di optare per un’altra scelta, sia per questioni logistiche sia per paura. Non è infatti da escludere la paura che si possano avere altri cedimenti e, il turista, si trova di certo intimorito da questa possibilità.

Soprattutto a livello logistico, però, i problemi sono davvero molti.

Problemi per la Liguria

Questo snodo era fondamentale per unire il nord Italia all’Italia centrale e, che ci si fermasse in Liguria o no, il collegamento è insostituibile. I disagi al traffico sicuramente andranno ad incidere sul turismo e la Liguria rischia di essere in parte tagliata fuori da questo traffico. Anche per quanto riguarda coloro che si spostavano per problemi lavorativi, venendo meno questo snodo, avranno molti più problemi a viaggiare e saranno incoraggiati a prendere un’altra via.

Al momento tutta la regione è al lavoro per poter rimettere in sesto la situazione e capire cosa si può realmente fare. Nell’immediato purtroppo hanno perso la vita molte persone e molte altre sono sfollate e, di conseguenza, questo è un danno per le famiglie che subiranno anche la beffa di vedere la loro maggiore fonte di guadagno svanire. Il turismo ligure rischia di subire una battuta d’arresto davvero terribile che non si sa quando potrà ripartire.

Sicuramente il ponte Morandi non è l’unico collegamento alla Liguria, ma è di certo uno snodo molto importante che rischia di compromettere la circolazione. Già da ora si stanno avendo i primi disagi e moltissimi sono i turisti che hanno deciso di non trascorrere le loro vacanze in liguria. Moltissimi di quelli già nei dintorni, inoltre, hanno deciso per un rientro forzato in anticipo e quindi la situazione è ancora più critica del previsto.

Si spera che al più presto si possano trovare soluzioni adeguate per la messa in sicurezza delle strutture e che il danno di immagine possa essere in qualche modo rimarginato, anche solo in parte.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]