Nuovo aumento per le sigarette. Previsti rincari della tassazione per le sigarette di 108 milioni, 22,5 milioni per il tabacco trinciato e 1,8 milioni per i sigari. La legge di bilancio non risparmia nemmeno il settore dei tabacchi – uno dei più in auge sul mercato italiano – dove è previsto un ulteriore rincari sui pacchetti delle sigarette che costeranno dieci centesimi in più.  È quanto si legge nella relazione tecnica contenuta la legge di bilancio datata 23 ottobre dove sono previsti due articoli con «disposizioni in materia di tassazione dei tabacchi lavorati» e con «disposizioni in materia di tabacchi lavorati». Magari un deterrente per smettere di fumare e salvaguardare la salute e le tasche degli italiani sempre più dipendenti dal consumo di sigarette.

All’articolo 87 del documento si legge anche che l’aumento riguarda tutte “le fasce di prezzo (bassi, medi e alti)”.  Nella relazione del testo che accompagna la manovra – depositata alla Camera dei Deputati e dove inizierà il suo iter la prossima settimana – si legge che “l’incremento della fiscalità potrebbe essere recuperato dai produttori con un aumento dei prezzi di vendita di circa 10 centesimi a pacchetto, per tutte le fasce di prezzo”.

La bozza della manovra.  Composta da 73 articoli, la legge di bilancio si esprime su più fronti. In primis il disinnesco delle clausole Iva, il taglio dell’Ires, la flat tax, assunzione per i 110 e lode, più tasse per il gioco d’azzardo fino al reddito di cittadinanza – bozza di legge più seguita – al rinnovo dei bonus casa e alle assunzioni nella pubblica amministrazione. La dotazione prevista per reddito e pensioni di cittadinanza è di 9 miliardi l’anno, a decorrere dal 2019, come si evince in una bozza di legge di bilancio risalente sempre al 23 ottobre. Insomma una manovra che tocca più punti e più fasce sociali.

I prezzi delle sigarette nella media europea. L’Italia, rispetto al resto dell’Europa ha costi sostenibili rispetto ad altri Paesi. In Spagna, Il costo di un pacchetto di Marlboro rosse o light per il 2018 è di 5,00 euro, in Austria un pacchetto di sigarette da 20 costa 5,50 euro, in Grecia 4,60. Tra i costi più alti si annoverano la Svizzera le bionde costano all’incirca 7,30 e l’Olanda: 6, 30 euro.