L’economia italiana è di certo profondamente in crisi e tutti i cittadini da anni ormai devono “stringere la cinghia”. Su moltissime cose gli italiani sono, per fortuna purtroppo, davvero bravi a ridurre i consumi privandosi talvolta di bisogni davvero importanti. Quello su cui però cercano sempre di non rinunciare sono i momenti di svago, anche se piccoli. In particolar modo le vacanze, per gli italiani, sono davvero sacre. L’ultimo dato a dimostrarlo in ordine di tempo è l’aumento dei consumi per le vacanze in montagna del 12%.Che sia il periodo di certo ideale per una vacanza in montagna di tutto relax questo è certo. E’ anche un dato certo che gli italiani sanno come ricompensarsi scegliendo una vacanza a tutto relax nelle mete montane più esclusive. Alla classica settimana bianca si affianca anche un nuovo tipo di turismo più enogastronomico e di relax davvero completo.

Se prima la vacanza in montagna era comunque un momento da dedicare allo sci o ad altri sport invernali, ad oggi moltissimi preferiscono invece ammirare la bellezza dei monti magari da una baita o ancora meglio da una spa. La spa è infatti la vera rivelazione degli ultimi anni che cattura moltissime delle attenzioni degli italiani e anche delle loro risorse.

Vacanze in montagna nella spa

Oramai quasi tutte le mete turistiche montane si stanno adeguando per proporre ai propri clienti un servizio completo che preveda sauna, bagno turco, terme e massaggi per un relax totale. Moltissimi alberghi di montagna sono sempre stati abituati a servire questa tipologia di servizio proprio per dare ristoro dopo un’intensa attività fisica compiuta al freddo.

Ad oggi però sempre di più sono coloro che prenotano le vacanze sulla neve per rilassarsi per buona parte della giornata alle terme al caldo. L’offerta enogastronomica è sempre stata molto invitante in luoghi montani proprio perché propone piatti tipici del posto, sostanziosi e succulenti.

Quest’anno più che mai l’economia delle vacanze in montagna ha generato un vero e proprio giro di boa attestando il suo introito a +12% rispetto allo scorso anno. Pensando al clima di austerity a cui purtroppo siamo abituati e alla crisi che non accenna a fermarsi, questo è un vero e proprio miracolo. Il fatto che gli stranieri ma anche e soprattutto gli italiani investano è assolutamente positivo.

Di certo la vacanza è vista come un momento di svago e fuga dalla realtà spesso poco conciliante. Proprio perché il clima non è dei migliori si va sempre più verso una tipologia di vacanze che prevedono relax totale e anche qualche coccola in più. Le spa sono proprio quella coccola in più che ci si vuole concedere. Soprattutto in questo periodo dell’anno in cui le feste si avvicinano e la stanchezza si fa sentire.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]