A Marsala è tempo di approvazione del bilancio 2018-2020 che però non sembra aver creato un clima disteso, anzi.

Dopo la lunga discussione in proposito del bilancio il sindaco e tutti i consiglieri del Comune di Marsala escono piuttosto provati dall’incontro. Tra due anni è tempo di campagna elettorale e la giunta arriva ad oggi ad essere decisamente stanca e provata dalle difficoltà e dagli scontri di palazzo incontrati sul cammino.

Il sindaco della città di Marsala, Alberto Di Girolamo, ha puntualizzato in conferenza stampa quanto la tardività di approvazione del bilancio abbia compromesso molte attività. Che sia asfaltare le strade della città che altre attività importanti, potevano essere eseguite prima se la legge di bilancio fosse stata approvata in tempo utile. Secondo il sindaco non era affatto necessario attendere l’ultimo giorno disponibile per approvare la manovra. Era possibile approvare il piano biennale ben prima per consentire alla giunta di fare il suo lavoro al meglio.

Questa considerazione non è stata affatto accolta nel migliore dei modi, come prevedibile. Alcuni consiglieri non sono stati affatto contenti dell’uscita del sindaco che sembra in qualche modo incolpare altri per la decisione tardiva.

La risposta dei consiglieri di Marsala

In particolar modo a rispondere alla conferenza stampa in modo indiretto ci ha pensato Vito Cimiotta. Il presidente della commissione per il bilancio ha fatto sapere che i problemi sorti derivano anche dal fatto che il bilancio aveva un parere condizionato all’arrivo in commissione. La Corte dei Conti ha imposto dei correttivi su questo provvedimento e i revisori dei conti hanno dunque posto sotto condizione la manovra.

L’Amministrazione, dal canto suo, ha però fatto sapere che in realtà l’approvazione poteva tranquillamente esserci comunque. L’approvazione sarebbe potuta avvenire anche con un parere condizionato.

Anche Enzo Sturiano, alla Presidenza del consiglio, ha fatto sapere che la risposta arriverà a breve. Egli ha infatti chiamato in causa i consiglieri di Sala delle Lapidi per organizzare nel più breve tempo possibile una risposta alla conferenza stampa del sindaco. Sarà sempre attraverso una conferenza stampa che Sturiano e i suoi potranno rispondere alle precisazioni fatte dal sindaco. L’intento non è certo quello di mettere a tacere la discussione ma anzi, sembra esattamente essere il contrario.

La discussione non sembra possa fermarsi in breve tempo e anzi il timore è che queste frecciatine derivanti dalle due fazioni possano tramutarsi in uno scontro più diretto. Si spera che l’intento non sia questo perché potrebbe essere molto controproducente soprattutto per la città di Marsala .