Il capo della polizia di Toronto Mark Saunders ha dichiarato che un uomo alla guida di un furgone ha travolto i pedoni, uccidendone 10 e lasciandone 15 feriti. Successivamente ha aggiunto che l’autista, Alek Minassian di 25 anni, era già sotto custodia. Pare infatti che l’uomo fosse già noto alle autorità di Toronto e degli Stati Uniti. Il responsabile dell’accaduto è stato arrestato 30 minuti dopo che la polizia ha ricevuto la chiamata al 911.

Qual è la dinamica dell’accaduto?

Il vice capo della polizia Peter Yuen ha dichiarato che la polizia ha ricevuto una chiamata intorno alle 13.30, la quale li ha informati che un veicolo stava guidando su Yonge Street travolgendo i pedoni. La polizia ha rivelato che le collisioni si sono verificate nell’area di North York, all’incrocio di Yonge Street e Finch Avenue. Il capo della polizia Mark Sauders ha aggiunto “Sulla base delle testimonianze, un furgone stava guidando su Yonge Street da Finch Avenue ma ad un certo punto è salito sul marciapiede ed ha cominciato ad investire le persone. Dunque, è chiaro che da una prospettiva generale che le azioni fossero intenzionali“. Dodici persone gravemente ferite sono state trasportate all’ospedale di Sunnybrook Health Science Center, mentre altre dieci sono purtroppo morte.

Le dichiarazioni dei testimoni

Un testimone, Raj Irshad, ha dichiarato di non aver visto il momento della collisione, ma di aver visto tanti corpi senza vita per terra. Un altro testimone ha riferito alla CNN che, mentre stava facendo una pausa per fumarsi una sigaretta, ha visto il furgone colpire un uomo che stava attraversando l’incrocio. Poi ha aggiunto “Poi si è scatenato il pandemonio, tutti erano impazziti ed il furgone andava a 60 km/h”. Il direttore di un ristorante ha dichiarato di aver visto il van colpire una delle panchine davanti la sua attività commerciale e poi di aver visto due o tre persone per terra. L’uomo ha poi aggiunto di aver chiamato il 911 e di aver soccorso un ragazzo di circa vent’anni che stava perdendo molto sangue. Un altro testimone, Christian Ali, ha detto di aver visto una donna a faccia in giù sul cemento e con i fluidi che uscivano dalla sua testa. Cinque secondi dopo, ha rivelato di essersi imbattuto in una folla di circa trenta persone, di cui tre sanguinanti e distese per terra. Un altro passate che ha soccorso diverse persone ferite ha dichiarato “Era come una zona di guerra: c’erano bidoni della spazzatura dappertutto, fermate degli autobus distrutte e cassette della posta per terra. C’erano tante persone distese sul pavimento, molte delle quali non si muovevano più”.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]