Senza dubbio moltissimi ci pensano da sempre, ma non tutti hanno pensato che a volte è possibile sfruttare la frutta e la verdura che si compra per creare delle proprie piantine. Non è sicuramente semplice far crescere delle piante da orto nel proprio appartamento e anche far germogliare i semi, tuttavia non è affatto impossibile. Alcuni frutti sono più particolari di altri, ma danno la possibilità di creare la propria piantina da far crescere in casa propria. Un frutto curioso e sempre più apprezzato è senza dubbio l’avocado. Un frutto dalle mille risorse e che possiede un nocciolo che può essere piantato e dal cui seme può davvero nascere una piantina.

Il frutto di avocado

L’avocado è un frutto molto particolare dalla buccia verde molto scura e dal contenuto molto morbido e gustoso. L’avocado può essere mangiato così com’è, oppure essere sfruttato per fare una ottima crema al guacamole. Senza dubbio una ricetta particolare in grado di stupire i commensali e di incuriosire anche i palati più scettici.
Il frutto di avocado è in grado anche di permetterci di testare le nostre doti e il nostro pollice verde, mettendo a disposizione il suo seme.

Il frutto di avocado ha infatti al proprio interno un seme molto grande, da cui può nascere una nuova piantina. Non è semplicissimo far nascere una nuova piantina di avocado, ma tutto sommato non è affatto impossibili, basta seguire alcune accortezze.

Come far germogliare il seme di avocado

All’interno del frutto che viene comprato si trova il seme di avocado. Innanzitutto è necessario pulirlo accuratamente, sbucciarlo e porlo in acqua per un giorno interno. In questo modo si favorirà la germogliazione e si manterrà il seme sempre fresco.

A questo punto occorre porre il seme di avocado all’interno di un barattolino o di un bicchiere facendo in modo che la parte più rotondeggiante sia immersa in acqua. Per far questo occorre infilare 3 o 4 stuzzicadenti all’interno del seme, in modo che esso rimanga sospeso sul bicchiere e che solo una parte rimanga immersa nell’acqua. La cosa migliore è cambiare l’acqua ogni 2 o 3 giorni circa. In questo modo il ricambio è sempre vivo e il seme avrà sempre acqua pulita a sua disposizione.

La germogliazione non è immediata ed è probabile che passi almeno un mese per vedere l’apertura del seme. Quando inizia a germogliare infatti, il seme si apre completamente spaccandosi e le prime ad uscire saranno le piccole radici. In seguito la piantina crescerà anche in altezza e ad un certo punto sarà necessario potarla per permetterle di crescere non solo in altezza, ma di svilupparsi anche in larghezza. Con un po’ di fortuna dopo un mese circa si inizieranno a vedere i primi risultati della propria piantina di avocado, ma per i frutti servirà almeno qualche anno di tempo.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]