Il problema dei rifiuti è sempre molto attuale, da come possiamo vedere su tv e giornali di tutto il mondo. Le isole di plastica negli oceani, il petrolio e le discariche abusive di amianto sono solo alcuni degli esempi che ci vengono mostrati tutti i giorni.

La maggior parte dei rifiuti è causata da un sistema consumistico esasperato, ma sopratutto dalla mancanza di senso civico dei cittadini. I rifiuti infatti, possono essere riciclati quasi tutti, poiché una maggiore attenzione per l’ambiente ha portato le case produttrici di imballaggi a creare soluzioni biodegradabili e riutilizzabili.

Big Bag cosa sono

Le Big bag sono delle enormi borse in prolipropilene atte a stipare materiali sfusi. Sono presenti sul mercato in diverse dimensioni e con diversi metodi di riempimento. I loro utilizzi sono i più svariati tra cui trasporto di macerie, stoccaggio di rifiuti pericolosi, trasporto di materiali agricoli ed edili.
Le Big Bag in commercio sono di differenti tipologie, resistenze e capacità che ne determinano la possibilità di riutilizzo nel tempo.

Sono dotate di una apertura in cima per il riempimento, ma alcune hanno anche chiusure cosiddette “a caramella” o valvole per il riempimento e lo svuotamento delle stesse. Le Big Bag vengono costruite in modo da avere rinforzi ai lati e sul fondo, per evitare sfondamenti, sono ermetiche ed idrorepellenti per contenere al meglio rifiuti liquidi o volatili. Sono, in sostanza, la perfetta alternativa a pallet e altri contenitori molto più ingombranti e costosi.

Modelli più diffusi

Tra i modelli proposti sul mercato, i più usati sono quelli dal formato standard 90×90 alti 120 o 160 cm, ma molte aziende creano Big bag anche su misura.
Scaricano l’umidità grazie al tessuto a fibra larga e sono rivestiti di politene impermeabile.
In genere si acquistano in grosse quantità, ma alcune ditte tengono pochi pezzi a magazzino per chi desidera comprare piccoli lotti.

Le misure standard sono 90x90x120 con chiusura a caramella e valvola di scarico, una stessa versione 90x90x160 e 90x90x10 con fondo chiuso senza valvola. E’ possibile anche comprare dei lotti usati, anche se in questo caso non è consigliabile usarli per rifiuti pericolosi: basta infatti la manomissione di una maniglia per creare incidenti ambientali o agli operai che li trasportano. Chi vende Big bag usati di solito è soggetto a normative di controllo che devono garantire la resistenza del prodotto. Per i piccoli privati che magari devono trasportare macerie e non hanno particolari esigenze, il loro acquisto potrebbe essere più lecito.

Le cinghie

Per garantire la sicurezza delle Big Bag, le cinghie vengono cucite secondo precisi criteri. Esistono 3 modelli diversi a seconda della loro destinazione finale. Quelle classiche di sollevamento sono cucite lungo tutta l’altezza con speciali rinforzi alla base.

Quelle dette “a cavallo” invece sono praticamente doppie e rinforzate ancora da altro tessuto in modo da renderle più rigide rispetto a quelle classiche: sono perfette per agganciarle ad esempio, a carrelli elevatori. Quelle a “tunnel” sono costruite con un sistema ad anello che ne permette l’utilizzo solo con macchine con 2 forche a spaziatura variabile.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]