Siamo a Toronto, in Canada. Qualche ora fa due uomini incappucciati sono entrati in un ristorante indiano e hanno fatto esplodere una bomba all’interno. La polizia canadese è a caccia di questi due uomini che dopo aver commesso il reato, sono scappati come se nulla fosse e sono tuttora in libertà.

L’intervento della polizia

La polizia canadese ha confermato che i due sospetti di sesso maschile sono entrati all’interno del ristorante indiano Bombay Bhel, hanno deliberatamente posizionato una bomba e poi sono fuggiti dalla scena come se niente fosse. Decine di squadre d’emergenza canadesi si sono riversate sulla scena dove è avvenuta l’esplosione, precisamente a Missisauga (Toronto) alle 22.32. Un reporter canadese che si trovava sulla scena ha dichiarato che sul posto c’erano un gran numero di poliziotti. Poi ha aggiunto che erano inoltre presenti le unità di smaltimento tattico, il K9 e le unità esperte nelle esplosioni. Sono intervenuti anche i vigili del fuoco che si sono assicurati insieme alla polizia che non ci fossero ulteriori ordigni nelle vicinanze.

Le vittime dell’esplosione

Le persone ferite sono in tutto 15, 3 di loro sono molto gravi e le rimanenti 12 vittime hanno soltanto lesioni minori e superficiali. Tre di quei pazienti che si trovano in condizioni gravissime hanno subito delle lesioni critiche da esplosione. Un testimone che si trovava all’interno del ristorante indiano Bombay Bhel, che desiderava rimanere anonimo, ha riferito al Global News di aver sentito un’esplosione fortissima. Ha poi dichiarato che quando l’ha sentita si trovava in bagno con il figlio ed una volta uscito ha trovato le persone nascoste all’interno della sala del ristorante indiano. Un altro testimone che si trovava in un ristorante vicino al Bombay Bhel ha riferito che non appena ha sentito lo scoppio si è recato nel ristorante e ha visto molto sangue sul pavimento. Ha inoltre dichiarato che la maggior parte delle persone ferite erano donne, bambini ed intere famiglie.

I sospettati

La prima figura incappucciata è stata descritta come un uomo, alto 1.75 – 1.82 centimetri, di corporatura robusta. Pare inoltre avesse all’incirca 20 anni, che fosse di carnagione bianca e che avesse il viso coperto da un tessuto nero. Indossava un paio di jeans blu scuro, un cappellino da baseball con la visiera grigio chiaro e sopra il cappuccio della felpa. La seconda figura incappucciata è stata descritta come un uomo, alto 175 centimetri circa, di pelle chiara, con una corporatura piuttosto magra ed il viso coperto. Pare inoltre che indossasse dei jeans blu sbiaditi, una t-shirt grigia, delle scarpe da ginnastica di colore scuro ed il cappuccio della felpa che gli copriva tutta la testa.