I capelli sono la parte del corpo che colpisce di più a prima vista. Sia per le donne che per gli uomini si tratta di un elemento di vanto e devono essere curati per poterli sfoggiare al meglio. Purtroppo la caduta dei capelli è un fenomeno in rapida crescita e che coinvolge persone di entrambi i sessi, soprattutto a partire dall’età adulta.

Esistono molti rimedi per poter contrastare il diradamento della chioma, alcuni che prevedono l’assunzione di medicinali, altri invece totalmente naturali. In entrambi i casi possono verificarsi casi in cui il trattamento può risultare più o meno efficace.

Ecco qualche consiglio per curare i propri capelli in modo totalmente naturale, rinforzandoli e contrastando quindi la loro caduta.

L’aloe vera

Il primo passo per avere una chioma fluente, fondamentale soprattutto per chi ha i capelli lunghi, è un trattamento a base di aloe. Questa pianta viene utilizzata largamente in cosmesi perché possiede tantissime proprietà naturali che aiutano a proteggere e rinforzare. Ormai si trova facilmente in qualunque supermercato, sia sotto forma di pianta che di bevanda nutriente e con il suo succo è possibile realizzare degli impacchi lucidanti e rinvigorenti. Bastano un paio di foglie che devono essere sfilettate, eliminando prima i bordi e poi la fibra esterna inferiore e superiore: l’interno apparirà come una gelatina trasparente e deve essere frullato pochi secondi fino ad ottenere un liquido uniforme. Si può unire un cucchiaino di miele o di olio d’oliva nel caso in cui si abbia la cute particolarmente secca. Il composto può essere spalmato su tutta la lunghezza del capello, insistendo sulla cute e massaggiandolo per qualche minuto con i polpastrelli. Lo si può tenere in posa da un’ora fino a tutta la notte. Dopo che lo si è eliminato durante lo shampoo si noterà la differenza: i capelli appariranno più sani e rinforzati, quindi meno inclini a cadere.

Lo zenzero

Anche lo zenzero rappresenta una fonte inesauribile di proprietà utili al proprio corpo. Questa radice dalle origini orientali può essere utilizzata fresca, grattugiata e mescolata ad un componente oleoso, come l’olio di cocco. E’ famosa perché stimola la crescita del capello riattivando la circolazione cutanea. Nonostante inizialmente possa pizzicare un po’, è utile massaggiarla sul cuoio capelluto e risciacquarla successivamente. Nel caso non si aggiungano i componenti oleosi è possibile anche non procedere allo shampoo, ma sciacquare solamente con acqua, in modo che le proprietà dello zenzero continuino ad operare sulla nostra testa.

Lavaggio ed asciugatura

Un altro passo per evitare la caduta dei capelli è quello di salvaguardarli durante alcuni tra i momenti più delicati, come il lavaggio e l’asciugatura, quando bisogna fare attenzione a non rovinarli e maltrattarli. È necessario dopo lo shampoo frizionarli con un asciugamano in modo da eliminare la maggior parte dell’acqua; in questo modo si eviterà di doverli sottoporli ad una lunga asciugatura con il phon. Anche nell’utilizzare quest’ultimo c’è bisogno di tenere a mente qualche piccola accortezza: la temperatura non deve essere mai al massimo altrimenti si rischia di bruciare il capello e di facilitarne la caduta e non bisogna tenere il phon troppo vicino al capello in modo da salvaguardarne salute.

Alimentazione sana

L’ultimo passo è quello di curare la dieta: una corretta alimentazione aiuta ad avere un corpo sano e capelli forti e vigorosi, meno tendenti alla caduta. Gli alimenti ricchi di vitamine come la soia, i fagioli, le carote, i broccoli, il pesce azzurro, le carote ed il riso sono gli alleati preziosi per avere una cute sana ed una folta capigliatura. Non bisogna curare i capelli solo dall’esterno, ma anche nutrirli dall’interno, tramite il potassio e fosforo, il calcio il magnesio e le vitamine.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]