Conte ha per la prima volta parlato con il cancelliere tedesco Angela Merkel riguardo i problemi che affliggono l’Europa e l’Italia.

L’incontro ha portato alla luce i temi cruciali che affliggono l’Europa e che sembrano essere prioritari per il governo italiano attuale.

Tra i punti di forza del contratto Lega-5 stelle c’è di certo il famoso Reddito di Cittadinanza, che Conte ha citato proprio all’indomani dell’incontro con la Merkel.

Sul tavolo sono stati messi i problemi economici europei e soprattutto è stato dibattuto il tema della povertà sempre più crescente.

Il resoconto di Conte a Berlino

Dopo l’incontro con Angela Merkel, Conte ha fatto sapere di essere molto soddisfatto dal confronto uscito con quest’ultima.

I temi toccati sono di vitale importanza e quello che Conte si auspica è di poter attuare le proposte di governo di cui fa parte proprio il Reddito di Cittadinanza.

Conte ha fatto sapere che all’ordine del giorno c’è proprio la condizione di assoluta povertà in cui versano moltissimi cittadini italiani.

A causa della recessione e della crisi moltissimi sono coloro che hanno dovuto fare i conti con un impoverimento consistente a cui il governo deve far fronte.

Le riforme in oggetto

La situazione deve di certo essere in qualche modo arginata e la ripresa deve essere facilitata.

Questa ripresa, aggiunge Conte, passa di certo attraverso il reddito di cittadinanza ma anche da tante altre riforme.

Una su tutte la riforma dei centri per l’impiego, fondamentale per poter ristrutturare fin dalle fondamenta un sistema fondamentale ma non operoso.

Conte dalla Germania fa sapere di non poter di certo rimanere indifferente al dato secondo cui lo scorso anno quasi 3 milioni di euro sono stati utilizzati per il supporto alle mense dei poveri e all’assistenza per i cittadini indigenti.

Conte afferma che l’esempio da seguire è proprio quello della Germania di Angela Merkel.

E’ importante imparare dal sistema tedesco a redistribuire in modo corretto tutte le risorse.

Non deve esserci uno spreco di risorse fondamentali per il paese o una dispersione dei fondi, proprio perché così importanti, soprattutto in questo momento.

L’incontro sembra aver preso la piega giusta e i toni tra i due leader sono stati moderati.

La collaborazione con la Germania è fondamentale per l’Italia e l’Europa per far si che la coesione sia massima e che i problemi vengano discussi e risolti.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]