Sembra che questa sia davvero la stoccata definitiva al Movimento 5 stelle da parte di Salvini e della Lega. La questione legata alla TAV prosegue da molto tempo e lo scontro fratricida tra Lega a favore e Movimento 5 stelle contro, ha rischiato più volte di mettere in crisi il governo. Tuttavia, oggi, sembra essere finalmente caduto quel muro e il Premier Conte si è espresso a favore della TAV.

Lo scontro fra Lega e Movimento 5 Stelle

Quella sulla TAV è una partita durissima che ha rischiato più volte di mandare in frantumi un’alleanza di governo già di per se particolarmente difficoltosa. Sono soprattutto i due vicepremier, Salvini e di Maio, che si sono duramente scontrati, anche a distanza, su questa annosa questione. Questione che vedeva schierata a favore del si la Lega e a favore del no il Movimento 5 stelle.

In particolar modo, per i 5 stelle, questa era davvero una delle bandiere del Movimento su cui moltissimi elettori contavano. Questa battaglia era una delle più dure da combattere e quella su cui i 5 stelle avevano puntato di più anche in campagna elettorale. Insieme alla questione Ilva, le Grandi Opere, erano uno dei motivi costituenti del Movimento.

Tuttavia, che fosse per il bene comune del governo, oppure no, sembra che anche il premier Giuseppe Conte, pentastellato, si sia convinto sulla necessità di procedere con la TAV. Già ieri era stato preannunciato, ma oggi sembra che effettivamente il Premier sia favorevole e soprattutto che anche la votazione alle Camere sia a favore della TAV.

La conferma di Conte sulla TAV

Sembrava una sfida impossibile, eppure sembra proprio che il via libera all’Alta Velocità arriverà. Questa volta, Di Maio, si trova solo a combattere ancora la sua battaglia e sempre meno sono i partiti che si oppongono all’Alta Velocità. Anche il Premier Giuseppe Conte, sembra essere infine capitolato, accettando e dando il via libera ai lavori.

Conte ha spiegato il cambio di rotta dicendo che la questione TAV è, ormai, già ad un punto in cui, l’interruzione dei lavori, provocherebbe più problemi che altro. A lavori iniziati e soprattutto a fronte degli investimenti fatti, è ormai molto difficile tornare indietro su questo progetto. Dalle ultime analisi sembra infatti che l’interruzione possa portare a più svantaggi. Soprattutto a livello economico e di investimento, gli svantaggi per l’interruzione della TAV sono moltissimi.

Salvini dal canto suo, esulta pubblicamente dicendo che, infine, la sua era la linea corretta e che Conte si è ricreduto grazie all’opera di convincimento fatta da lui. Ormai sembra che sia quasi completamente risolta questa situazione, ma il malcontento nelle file del Movimento è tantissimo. Per primo è il vicepremier Di Maio ad essere deluso da questa situazione e a ribadire quanto la TAV sia dannosa.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]