Dopo il 2018, anche il 2019 è pronto per regalarci meravigliosi spettacoli astronomici. Il primo in programma per questo nuovo anno si verificherà il 21 gennaio e avrà come protagonista la Luna. Il satellite della Terra subirà infatti un’eclissi totale regalando ad astronomi e appassionati uno spettacolo davvero magnifico e irripetibile. Per non perdere l’eclissi totale del nostro satellite rosso è però necessario, come sempre, prendere qualche piccolo accorgimento.Dopo che la Cina ha simbolicamente conquistato quel lato oscuro della luna che da sempre tutti sognano di scoprire, l’arrivo dell’eclissi totale incuriosisce tutti ancora di più. Nonostante parte di questo spettacolo e della sua visibilità non dipende purtroppo da noi ma dai fattori atmosferici, è comunque necessario prendere qualche piccolo accorgimento per poter assistere ad esso.

Come vedere l’eclissi totale di Luna

Per poter essere sicuri di assistere all’eclissi totale di Luna il 21 gennaio è necessario sfruttare le prime luci dell’alba. Nonostante un risveglio così prematuro alle prime luci del nuovo giorno possa essere difficile, puntare la sveglia all’alba o poco prima per poter assistere a questo spettacolo, è di certo il modo migliore per ripagare lo sforzo.

Questo piccolo sforzo di certo non sarà così difficile nel momento in cui si potrà assistere a questo spettacolo meraviglioso a cui non potremo assistere fino al 2028. Tutti gli astrofisici sono d’accordo nell’affermare che lo spettacolo sarà davvero imperdibile e unico nel suo genere e che varrà il piccolo sforzo che questa levataccia richiede.

L’eclissi, tuttavia, non potrà essere ammirata in tutte le sue fasi salienti perché il satellite tramonterà poco prima dell’eclissi parziale. L’eclissi totale della Luna potrà invece essere ammirata in tutte le fasi e in tutto il suo splendore. E’ necessario destarsi presto e in fretta perché la durata di questa eclissi totale sarà di un’ora solamente.

Il culmine dell’eclissi

Il culmine dell’eclissi totale si raggiungerà intorno alle ore 6.12 quando la Luna si troverà ad un’altezza rispetto alla linea dell’orizzonte a circa 14 gradi. Questo punto massimo di eclissi lo raggiungerà posizionandosi nella costellazione del Cancro verso Nord-Ovest. Di certo al culmine sarà possibile ammirare questo spettacolo in tutta la sua bellezza e le luci dell’alba contribuiranno a rendere questo momento ancora più magico.

L’unica incognita di sempre per ogni spettacolo astronomico sono le condizioni meteo. Purtroppo se le condizioni sono sfavorevoli e il cielo è coperto da nubi è probabile che lo spettacolo non sia ben visibile o non lo sia per nulla. Sicuramente la città non è mai l’ambiente adatto per osservare fenomeni astronomici come questo. Il consiglio è quello di andare un po’ fuori città, se possibile. Qui il cielo è di certo più sereno e pulito. Lo smog di certo non è un fattore che aiuta a buona visione dei fenomeni astronomici; quindi, per essere sicuri di vedere lo spettacolo, è meglio recarsi in qualche posticino più isolato e fuori dal traffico cittadino. 

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]