Dopo anni di confusione e insuccessi legati un po’ alla cattiva gestione e un po’ alla mancanza di idee, sembra che Google stia risolvendo la situazione messaggi.

Pare che il motore di ricerca più popolare al mondo stia lavorando proprio per creare un’unica rete di messaggistica su Android.

La “Chat” a cui sta lavorando Google

L’approccio di ricerca che sta facendo ultimamente Google vuole cercare di mettere a posto il sistema di messaggistica.

Fino ad ora non si era giunti a buoni risultati ma c’era solo una grande confusione e la situazione non era chiara.

Il cambiamento atteso sarà radicale e decisamente ambizioso l’obiettivo.

Lo scopo è quello di eliminare definitivamente gli SMS e sostituirli con una tipologia di messaggistica standard RCS.

RCS, in realtà, esiste già da molto tempo, ma non era stato portato avanti il suo sviluppo e, di conseguenza, non si era mai giunti ad una soluzione reale.

Cosa cambierà

Google pare non sia intenzionato a replicare la scelta di Apple che possiede la propria applicazione di messaggistica, iMessage.

La gestione degli scambi, infatti, viene sostanzialmente delegata in toto agli operatori che gestiranno le tariffe degli scambi.

Il nuovo sistema di messaggistica per Android dovrebbe chiamarsi “Chat” e, dal momento che la gestione è degli operatori telefonici, su ogni smartphone avverrà in un momento diverso.

Il cambiamento è decisamente radicale anche perché il rischio per Google è notevole.

Se da un lato si ha la possibilità di avere una nuova tipologia di messaggistica che fa interamente capo a Google, dall’altra, dare la gestione agli operatori non è banale.

La possibilità che insorgano problematiche di sistema e interfacciamento tra l’operatore e Google sono concrete.

Delegare completamente la gestione agli operatori telefonici potrebbe creare qualche difficoltà, almeno inizialmente.

Google, dal canto suo, ha fatto sapere che di certo farà di tutto per collaborare e soprattutto coordinarsi con gli operatori telefonici.

Per l’uscita di “Chat” bisognerà ancora attendere ma a breve dovrebbero dare notizie più precise.