In un mondo dominato forse più dall’apparenza che dalla sostanza, il circolo vizioso creato dai social, sembra essere diventato sempre più importante e dannoso. Le persone che sono iscritte ad un social sono sempre più soggette a valutare la qualità della loro vita in base ai “like” ricevuti. Un meccanismo che nel tempo ha preso sempre più piede e che è diventato sempre più deleterio. Le persone troppo spesso si basano solamente sui like ricevuti per valutare il loro valore e soprattutto non pubblicano altro che post che possa portarli al loro scopo, ottenere più like. Per questo motivo Instagram, ha deciso di nascondere il numero di like sulle foto postate anche e soprattutto per spostare l’attenzione verso i contenuti dei post.

Instagram nasconde i “like”

L’intenzione di Instagram non è quello di eliminare definitivamente i like, ma di nasconderli. In questo modo, l’utente che posta una foto sul social, vedrà solamente un nome e poi la dicitura “altri” che corrisponderà a chi ha messo like, ma senza mostrare il numero. Questo è fatto a scopo precauzionale per cercare di invertire questa tendenza a basare troppo la propria vita e il proprio valore sui like ricevuti.

Nonostante Instagram, in particolare, sia un social dedicato alle foto, ha però deciso di forzare in qualche modo gli algoritmi e cambiare il sistema di funzionamento. Le foto sono sempre il tema centrale che lo contraddistingue, ma l’attenzione vuole essere spostata anche sui contenuti. Contenuti che spesso vengono meno a causa di foto messe esclusivamente come “acchiappa like” e basta.

Il focus sui contenuti

L’intenzione è quella di spostarsi sui contenuti presenti nei post e non sulla quantità di “like” ad esso collegati. Mostrando tutti i like, gli algoritmi mostrano primariamente le foto di chi ha ricevuto più apprezzamenti, indipendentemente da ciò che ha pubblicato. Questo ha generato nel tempo un impoverimento di tutti i contenuti e dunque il social ha deciso di dare un freno a questa tendenza. In questo modo noi non avremo la percezione di quali siano le foto con maggiori “like” e quindi saremo in grado di concentrarci in modo migliore sui contenuti.

Lo stesso discorso fatto da Instagram, viene fatto da Facebook. Al momento questa funzione non è ancora attiva, ma sembra che anche il popolare social voglia adottare questo metodo. Su Facebook, inoltre, possono essere pubblicati anche link ad articoli che hanno di per se un contenuto di informazioni superiore rispetto alla semplice foto. L’idea di potersi concentrare meglio su quello è un dato molto positivo che può stimolare diverse riflessioni. La speranza è che i contenuti migliorino e che l’attenzione venga spostata su cose di impatto maggiore e meno superficiali. Come forse ancora troppo spesso avviene a scapito della sostanza.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]