Chi cerca un lavoro che non richieda delle qualifiche specifiche, o magari esperienza lavorativa, opta spesso per il mestiere di lavapiatti, in particolare i ragazzi. Sembra, secondo delle statistiche, che il 77 % delle persone che svolgono questa professione sono uomini. Ma che cosa fanno, di preciso? E qual è il loro guadagno mensile?

Cosa fa un lavapiatti

Come suggerisce il suo stesso nome, nelle cucine di ristoranti, alberghi, etc, il lavapiatti si occupa di lavare ed asciugare piatti, stoviglie ed utensili. Spesso si occupa anche di pulire attrezzature specializzate, come la lavastoviglie, oppure usa degli specifici prodotti chimici.

Inoltre, il lavapiatti si occupa di:

  • pulire i pavimenti e le aree di cucina, in modo che quest’ultima rimanga ben ordinata, facilitando così il lavoro ai cuochi;
  • rimuovere i rifiuti, smistandoli nei contenitori e lavando anche i bidoni;
  • ricevere e scaricare le forniture, portando i materiali e gli alimenti nei posti giusti;
  • aiutare il personale di cucina, con dei piccoli lavori, come tagliare e pulire le verdure.

Questo genere di lavoro, nella maggior parte dei casi, non richiede qualifiche specifiche, ma delle competenze, come il saper organizzare e gestire il tempo del lavoro, soprattutto quando ci si deve occupare delle forniture. Ovviamente si deve saper lavorare in gruppo e di buona lena.

Quando guadagna un lavapiatti

Lo stipendio di un lavapiatti varia a seconda delle ore di lavoro e del locale, ma in media percepisce uno stipendio netto di 1200 euro. All’inizio si guadagna un minimo di 660 euro, ma dal terzo anno si può percepire uno stipendio superiore ai mille.

In altri paesi, i lavapiatti possono guadagnare anche di più: a Londra, infatti, guadagnano fino a 1680 euro al mese, in Germania 1740 euro mensile, ed in Svizzera anche 3360 euro ogni mese.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]