E’ in arrivo a scombussolare il mondo dell’economia un terremoto che, dalle premesse, sembra essere davvero forte. Se le criptovalute già esistevano è in arrivo una nuova tipologia di criptovaluta creata da Facebook e che prende il nome di Libra. La notizia è stata svelata solo ieri dal creatore di Facebook, Mark Zuckerberg, ma ha già fatto il giro del globo e la curiosità è tantissima.

L’arrivo di Libra

Mark Zuckerberg trova sempre il modo di stupire ma, questa volta, promette di rivoluzionare davvero il panorama economico mondiale. Già Facebook è stata una delle invenzioni più influenti del mondo, ad ora, l’arrivo della criptovaluta Libra, promette di sconvolgere anche il mondo dell’economia e dei pagamenti online.

La nuova moneta digitale ha un motore che è stato installato niente meno che a Ginevra, in Svizzera. Questo è il cuore pulsante di Libra e il centro operativo globale per la gestione di questa criptovaluta. Zuckerberg sostiene che Facebook è il primo fra le parti a partecipare a questo progetto anche se, tuttavia, il palazzo considerato “quartier generale” è circondato dalle più grandi catene del lusso e soprattutto banche.

Tutto fa pensare che questi colossi finanzieranno la moneta digitale e che quindi faranno la parte dei grandi investitori per poter portare avanti questo ambizioso progetto. Progetto portato avanti dalla compagnia che, come scritto nello statuto, ha il compito di “fornire servizi finanziari e tecnologici e di sviluppare software e hardware con particolare riferimento agli investimenti, al pagamento, alla finanza, alla gestione delle identità, alle analisi, big data e blockchain”.

I rapporti con Facebook

Facebook è detentore del 100% delle azioni, acquistate tramite l’holding irlandese di sua proprietà. Non a caso proprio a dirigere il progetto Libra Networks è stato messo il capo di Facebook Switzerland. Tutto ruota tramite il social network e le figure di spicco che operano in esso ma le perplessità sono molte.

Utilizzare la criptovaluta in questo modo potrebbe voler dire facilitare la gestione da un lato, ma peggiorare la situazione dall’altro. E’ infatti molto difficile gestire la situazione e anche molto pericoloso. Utilizzare una moneta digitale potrebbe voler dire aprire a traffici illeciti che già esistono e che troveranno terreno ancora più fertile.

La situazione è molto complessa e la cosa che più lascia perplessi è la tracciabilità di questa valuta digitale. La tracciabilità è fondamentale per controllare tutti gli spostamenti di denaro e quindi per tenere i traffici sotto controllo. Venendo meno questo aspetto importantissimo si rischiano di avere problemi davvero enormi.

Al momento non si hanno ancora bene le idee su ciò che effettivamente potrà avvenire ma è necessario fare molta attenzione. Libra può essere una grande risorsa se ben utilizzata, ma l’attenzione è fondamentale affinché questo avvenga.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]