Se per molti già è difficile stare in casa e non poter condurre la vita di ogni giorno, per molti altri il grande problema è anche l’annullamento di molti eventi importanti a cui avrebbero dovuto partecipare. È infatti soprattutto il settore dello spettacolo, quello che dovrebbe intrattenere rilassare e svagare, ad essere in crisi. Moltissimo sono gli eventi che purtroppo sono stati cancellati o rimandati a data da destinarsi. Nonostante il momento difficile e l’impossibilità di fare progetti troppo a lungo termine, molti sono gli artisti che vogliono cercare un modo per passare del tempo con i loro fan, in attesa che questa terribile emergenza finisca. Per questo motivo, per combattere la reclusione da Coronavirus, molti artisti hanno scelto lo streaming per comunicare con i propri fan.

L’intrattenimento contro la paura

Di certo l’era digitale in questa emergenza si sta davvero riscoprendo come risorsa importante. Una risorsa che vale la pena di essere utilizzata nel modo migliore possibile, per combattete la noia e anche la paura. L’emergenza Coronavirus sta sconvolgendo le vite di tutti e riuscire a ristabilire degli equilibri nella propria vita in queste condizioni non è affatto semplice.

Bisogna tornare a vedere le cose davvero importanti e a rivalutare tutte le priorità, ed è davvero molto complicato per tutti. Non è infatti solo la generazione digitale che risente di questi problemi, ma tutti. Sia anziani che gente piú giovane, sente che la vita sta venendo meno, con la sua routine che troppo spesso viene sottovalutata e che invece è fondamentale.

Anche gli artisti come tutti gli altri, risentono molto di questo e spesso sentono anche l’esigenza, che in loro è innata, di condividere e soprattutto continuare ad intrattenere il pubblico per cercare di sollevarlo in questo momento difficile. Per questo motivo sono moltissime le iniziative che vengono portate avanti e che hanno lo scopo di intrattenere, in tutti i modi in cui è possibile farlo.

Concerti in streaming nell’era del Coronavirus

In queste lunghe settimane di reclusione in casa, in cui ogni cosa sembra essersi fermata, si sono fermati anche tutti i concerti, le conferenze stampa e gli eventi legati al mondo dello spettacolo. Per questo motivo molti sono coloro che hanno deciso di intervenire e risollevare il morale in questo momento così buio della nostra storia continuando a proporre iniziative tramite social.

Da Emma Marrone a Jovanotti, da Tommaso Paradiso ai Pinguini Tattici Nucleari, tantissimi sono coloro che hanno voluto trascorrere del tempo con i loro fan con qualche canzone. I social come Facebook e Instagram stanno davvero facendo la differenza, poichè gli artisti possono connettersi con tutti i loro fan proponendo tantissime iniziative.

Sono dei veri e propri mini live quelli che molti cantanti italiani stanno facendo tramite social per passare il tempo con il loro follower. Tra queste iniziative ci sono anche molte altre proposte, come delle vere e proprie dirette in cui i fan possono interagire in prima persona mandando messaggi e interagendo come meglio è possibile.

La musica è di certo uno degli intrattenimenti più importanti e utilizzati, ma è fondamentale anche non dimenticare le molte altre iniziative proposte da musei e altre attività culturali.

I viaggi virtuali nei musei

Molti sono i musei che hanno messo a disposizione degli utenti le collezioni, che diventano così visitabili online. Uno fra gli altri è il Museo Egizio di Torino che ha messo ha disposizione del web un viaggio virtuale all’interno delle sale, alla scoperta dei reperti. Un vero viaggio nella storia che da la possibilità di trascorrere il tempo imparando moltissimo.

Anche gli scrittori e gli attori si stanno prestando a moltissime iniziative culturali sfruttando la rete. Le proposte sono tra le più svariate e mirano alla condivisione più capillare possibile per rendere la quotidianità meno pesante. Una quotidianità che in questo modo è intervallata da momenti di svago e riflessione più profondi, magari con in sottofondo la voce del proprio artista preferito.

Anche il preside della Scuola Holden di Torino, Alessandro Baricco, ha deciso di lanciare un’iniziativa di lettura dal titolo “Fiesta Immobile” che ogni giorno, dalle 18 in poi, prevede mezzora di reading. In questa mezzora si succederanno gli artisti e leggeranno di volta in volta le pagine che amano di più. In questo modo gli autori possono stare vicini ai lettori e soprattutto condividere con loro un pezzo di quotidianità.

Queste iniziative sono un ottimo modo anche per riscoprire la bellezza della lentezza e soprattutto per scoprire anche cose che magari potrebbero piacerci e non conosciamo. L’intento è quello di condividere, far conoscere e trovare quella luce anche in un momento buio come questo. La condivisione massima, soprattutto di contenuti positivi e che creino vicinanza virtuale, è importantissima.

Condividere la luce

Mai come in questo momento la rete può diventare uno strumento di condivisione delle passioni comuni, ma anche delle paure. Condividere tutto è un buon modo per esorcizzare tutti quegli spettri che si annidano nella mente e che in momenti come questi saltano fuori ancora di più.

I social possono davvero diventare una risorsa fondamentale per questo momento così difficoltoso. Bisogna usarli nel modo corretto. Bisogna diffondere speranza e per quanto possibile, buonumore. Tornerà il momento della condivisione, del teatro, dei concerti, degli eventi. Ma ora è il momento del silenzio. Un silenzio che può essere riempito di parole e musica, che di certo sono lontane, ma che fanno sentire vicini.

E’ importante capire questo, per tornare al più presto ad abbracciarci e a condividere tutto.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]