Quando si parla di marmellata senza zucchero, si intende una marmellata senza zuccheri aggiunti, o in cui il contenuto di zuccheri non supera più di cinque grammi per cento millilitri. Ma come si preparano?

Marmellata con la stevia

Quando si vuole preparare una marmellata senza zucchero bianco, è possibile optare per altri dolcificanti naturali, ed uno di questi è proprio la stevia. Per prepararne due vasetti da 125 grammi occorrono: cinque etti di frutta pulita (che siano mele, fragole, frutti di bosco, etc), trenta grammi di stevia, 20 millilitri di succo di limone ed una mela.

Si inizia tagliando a pezzi la frutta scelta e, nel caso degli agrumi, è bene eliminare anche la parte bianca, mentre i frutti di bosco si possono lasciare anche interi. Si lascia poi macerare la frutta per mezz’ora nel succo di limone, facendola poi cuocere in una pentola con la stevia e la mela tagliata a pezzetti. Eventualmente, si possono aggiungere anche delle spezie a proprio piacimento. Una volta fatto cuocere il tutto per una quarantina di minuti a fuoco dolce, vi si aggiungono cinquanta millilitri di acqua per facilitare la cottura. Una volta preparato il tutto, si versa la marmellata in vasetti sterilizzati, chiudendoli ermeticamente, e tenendoli rovesciati per un giorno intero.

E’ anche possibile non aggiungere nessun dolcificante, ottenendo così una composta poco dolce, e queste marmellate si possono lasciare in conserva per circa tre mesi.

Marmellata preparata con il Bimby

E’ anche possibile usare un robot come il Bimby, per preparare queste marmellata. Una ricetta disponibile online, che non prevede dolcificanti, si può preparare con: un chilo di albicocche, due mele, il succo di un limone e una bacca di vaniglia (facoltativa).

Una volta pulita la frutta, si verseranno nel boccale del robot le albicocche private dei noccioli e le mele senza torsoli, ridotti a tocchetti e senza bucce, per poi aggiungervi anche il succo del limone e i semi della bacca, mettendo il programma 1, la velocità di 100° e lasciando muovere il tutto per quarantacinque minuti. Una volta terminato questo tempo, si mette sempre a velocità 1 la Varoma e lasciando altri cinque minuti. Si esegue poi una prova del piattino e si prosegue la cottura per qualche minuto, eventualmente, versando poi la marmellata ancora calda nei vasetti, lasciandoli poi pastorizzare in dispensa.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]