Nella città del vino, quale è Marsala, finalmente inizieranno i lavori di manutenzione della “Fontana del Vino” che da tempo sembrava essere stata lasciata a se stessa.

La storia della Fontana del Vino

La Fontana del Vino è un gruppo scultoreo realizzata da Salvatore Fiume che si erge in Piazza Francesco Pizzo. L’opera rappresenta una baccante e un asino su cui sono state caricate delle bottiglie di vino. La scena rappresentata fa riferimento ad un corteo di Bacco. La donna, una baccante, beve del vino che fuoriesce dal barilotto che si è portata alla bocca, di fronte a lei l’asino che è rappresentato nell’atto di scalciare e forse si tratta di una rappresentazione di Sileno. L’acqua della fontana sgorga dal seno della baccante e dalle botti. Come s’intenderà la fontana vuole essere un omaggio alla tradizione vinicola di Marsala, sottolineando gli aspetti culturali e sociali della città, ossia la storia del contadino e del vino. L’asino è simbolo appunto del lavoro, simbologia centrale nella storia siciliana. Il monumento si erge su un basamento ottagonale.

Appalto per i lavori di manutenzione della Fontana del Vino

Finalmente sono stati annunciati i lavori di manutenzione della fontana che probabilmente avranno inizio entro lo scadere di marzo. Il settore Servizi Pubblici Locali di Marsala ha assegnato l’appalto dei lavori all’azienda locale “Falco Salvatore“. L’impresa ha presentato un ribasso pari al 33% rispetto alla cifra a base asta, che corrisponde a poco più di 8 mila euro con la quale l’azienda si occuperà di sistemare l’impianto idrico della Fontana del Vino. Verranno riparate e sostituite le parti ormai danneggiate. Notizia importante è che oltre a ripristinare gli spruzzi iniziali, ne verranno aggiunti di nuovi sul perimetro della fontana. La manutenzione si occuperà anche si sistemare piastrelle e rivestimenti decorativi dell’opera. La Fontana del Vino ritornerà a splendere nella piazza con nuovi effetti scenici.