La fase ad eliminazione diretta dei Mondiali del 2018 inizia sabato con la Francia che dovrà affrontare l’Argentina alle 15.00. Le ultime partite verranno giocate in sette città della Russia, la cui squadra è passata agli ottavi insieme al Brasile, l’Argentina, l’Uruguay, l’Inghilterra, la Francia e la Spagna. I campioni in carica della Germania sono rimasti fuori insieme ad altre 16 squadre. La ventunesima edizione dei Mondiali ci ha regalato 122 gol, 36.349 passaggi e 158 cartellini gialli. Negli ottavi di finale, se dopo i 90 minuti ci sarà ancora un pareggio, verranno giocati 30 minuti extra seguiti dai rigori.

Un sabato super

Oggi pomeriggio alle 15, la Francia e l’Argentina si affronteranno nello stadio russo Kazan Arena. L’Argentina ha vinto ben due volte la Coppa del Mondo, tra cui una insieme a Maradona nel 1986. La Francia invece ha raggiunto la finale negli ultimi due mondiali, vincendone uno nel 1998 e perdendone uno nel 2006 contro l’Italia. Dopo questa partita, alle 19 ci sarà quella tra l’Uruguay ed il Portogallo. La squadra sudamericana è stata l’unica a concedere un solo gol in tre partite disputate.

Le partite di domenica e di lunedì

Il Brasile, cinque volte vincitore, spera che il calciatore Neymar possa rimanere in piedi abbastanza da sconfiggere il Messico. La partita tra la nazionale brasiliana e quella messicana si svolgerà lunedì a Samara alle ore 15. La Spagna, vincitrice dei mondiali del 2010, dovrà vedersela domenica alle 15 contro la Russia nello stadio Luzhniki posti che si trova nella città di Mosca. Nonostante sia la squadra con il punteggio più basso del torneo, la Russia è riuscita comunque ad emergere dalla prima fase. Il Belgio, terzo della classifica Fifa dovrà giocare lunedì alle 19 contro il Giappone allo stadio Rostov-on-Don. La Croazia dovrà vedersela con la Danimarca Nizhny Novgorod alle 19 di domenica. Chi vincerà sarà tra gli ultimi otto dai Mondiali del 1998.

L’Inghilterra ce la farà?

L’Inghilterra è arrivata agli ottavi di finale sconfiggendo la Tunisia ed il Panama e perdendo contro il Belgio 1-0. La nazionale inglese martedì alle 19 dovrà avere la meglio sulla Colombia. Ce la farà l’Inghilterra a non ripetere gli stessi errori compiuti nel Mondiali del 2002 e del 2006? In quegli anni aveva infatti perso contro la Danimarca e l’Ecuador.

Un Giappone come non lo avevamo mai visto

Il Giappone è riuscito dopo molti anni ad arrivare agli ottavi di finale, l’ultima volta risale al 1954 quando è riuscito a sconfiggere la Svizzera. Quest’ultima dovrà giocare martedì alle 19 contro la Svezia, mentre la nazionale giapponese dovrà vedersela contro il Belgio lunedì alle 19.