La situazione in Toscana è ancora molto molto critica. Nei dintorni della città di Pisa, il Monte Serra, è ancora avvolto tra le fiamme e la situazione non accenna ad un miglioramento. Il rogo non accenna a diminuire dalla mattinata di ieri, quando un uomo ha appiccato l’incendio per bruciare le sterpaglie e non è riuscito più a domarlo.

Brucia il Monte Serra vicino a Pisa

Nella mattinata di ieri a Vicopisano, nei dintorni della città Toscana di Pisa, è divampato un terribile incendio che non riesce ad essere domato. Le dimensioni dell’incendio sono cresciute in modo esponenziale durante la giornata e i Vigili del Fuoco non sono ancora riusciti a risolvere la situazione. Il fumo che si è levato ha provocato anche non pochi problemi di visibilità e soprattutto rischia di provocare forti intossicazioni. Per questo motivo nella giornata di oggi le scuole resteranno chiuse, per evitare che i più piccoli vengano messi in pericolo dal fuoco e soprattutto dalle esalazioni.

L’incendio è divampato in modo accidentale per colpa di un anziano che voleva solamente bruciare le sterpaglie nel suo campo. Purtroppo l’uomo non ha pensato alle conseguenze che poteva avere quell’azione e a causa anche del forte vento il fuoco è divampato molto rapidamente. Il fuoco si è rapidamente espanso fino a bruciare ben 180 ettari di boschi nei dintorni. Il rogo si è sviluppato sul fianco della montagna ma su due fronti. Un fronte si dirige verso Buti, mentre l’altro riguarda il versante Vicopisano.

Questa notte sono intervenuti i Vigili del Fuoco in maniera ancora più consistente sfruttando le temperature più basse. Tutti gli istituti di ogni ordine o grado sono stati chiusi proprio per permettere agli interventi di soccorso di avvenire al meglio. Per la mattinata di oggi si attende anche l’arrivo del supporto aereo per domare l’incendio.

Le cause dell’incendio

L’anziano dal canto suo ha ammesso il disastro dicendo che non si sarebbe mai aspettato una cosa simile. L’uomo sapeva benissimo quali potevano essere i problemi e voleva di certo salvaguardare i boschi e tutta l’area. Egli conferma di aver anche controllato la forza del vento durante tutta la giornata per essere sicuro di non fare danni. I rovi che ha bruciato erano lì da molto tempo e lui stesso ha affermato che avendolo saputo non l’avrebbe mai fatto.

Purtroppo la situazione al momento è questa. La cittadinanza è tutelata dalla chiusura degli istituti e tutte le forze stanno lavorando per domare l’incendio. Si spera che il vento cessi completamente e la situazione possa essere circoscritta e poi domata. Purtroppo i danni sono moltissimi per questo Monte che purtroppo aveva già subito altri danni in passato. Si attendono aggiornamenti sulla situazione che al momento risulta essere ancora molto critica.

 

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]