Per gli economisti gli ultimi tempi sono stati davvero molto difficili. In tuto il mondo la situazione economica non è delle più facili, anzi. Qualche mese fa il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, aveva peggiorato la situazione e spaventato le economie di tutto il mondo con la sua intenzione di imporre dazi nei commerci con la Cina.

L’imposizione dei dazi da parte di Trump

La notizia che il Presidente Donald Trump volesse imporre dazi nei commerci aveva lasciato non solo perplessi ma anche spaventati molti economisti. I rapporti commerciali internazionali rischiavano di subire un brusco crollo e l’economia un pericoloso rallentamento nella crescita. Mantenere rapporti internazionali economici e non buoni, è di certo l’opzione migliore per poter permettere ad una economia di crescere e ad un paese di riprendersi.

La mossa di Trump rischiava di mandare in crisi un sistema già precario che poteva definitivamente crollare. I rapporti con la Cina erano diventati molto tesi e l’economia ha rischiato più volte di vacillare. Fortunatamente il Presidente degli Stati Uniti ha imposto una tregua che, dopo aver incontrato il Presidente cinese Xi Jinping, sembra continuare.

Tregua sui dazi con la Cina

La decisione di Trump di continuare la tregua sui dazi con la Cina è stata accolta con sollievo dai mercati internazionali. Le borse guadagnano in punti percentuali accogliendo in modo positivo la notizia della tregua. il Dow Jones aumenta dello 0.62%, mentre l’S&P dello 0.55%. Segna un + 0.95% anche il Nasdaq Composite confermando la tendenza positiva.

Si preannuncia dunque una tregua che gli economisti sperano possa essere duratura. Si auspica una crescita globale dell’economia che possa portare ad un miglioramento e soprattutto ad una ripresa a livello mondiale. Gli ultimi mesi la situazione era stata molto difficile a causa delle tensioni internazionali e del pugno duro di Trump. Questa tregua prolungata può davvero segnale una svolta in positivo della situazione.

Il Presidente Trump si è detto davvero molto soddisfatto dell’incontro avuto con il presidente cinese. Molti sono stati gli argomenti di dialogo e soprattutto molti sembrano essere stati gli argomenti di incontro dei due leader. I temi trattati sono stati svariati e su tutti c’è una buona possibilità di dialogo e soprattutto un’apertura da parte di entrambi gli stati.

Che si tratti di progetti strutturali economici, agricoltura e commercio, sembra che America e Cina abbiano ritrovato un dialogo stabile e proficuo per gettare solide basi per il futuro. Naturalmente tutto il mondo ha gli occhi puntati su questo rapporto, dal momento che i due stati sono i pilastri portanti dell’economia globale. Una crisi tra due superpotenze come Cina e America non gioverebbe a nessuno stato nel mondo. Ci si augura che i rapporti possano continuare in questo modo e che il dialogo sia sempre aperto.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]