Prima gara dell’anno per il mondiale di motociclismo. La gara scatterà alle 18, ora italiana, dalla pista di Losail in Qatar. Il warm up ha visto posizionarsi al primo posto l’italiano Danilo Petrucci, che ha un tempo decisamente migliore di tutti gli altri. Il giovane pilota ha dimostrato di essere davvero competitivo e parte davvero carico per la prima corsa in MotoGp dell’anno. C’è moltissima attesa anche e soprattutto per Valentino Rossi che però sembra aver avuto parecchi problemi di assetto nel weekend.

Prima gara della Motogp in Qatar

La prima gara di questo mondiale 2019 si annuncia davvero infuocata. Molti saranno i piloti a contendersi la vittoria. Troviamo con il miglior tempo nel warm up Danilo petrucci che sembra voler dare del filo da torcere a quello che probabilmente sarà nuovamente il grande protagonista di quest’anno, Marc Marquez. Lo spagnolo non sembra intenzionato a lasciare nemmeno un piccolo spazio agli altri piloti e di certo farà di tutto, come sempre per stare davanti a tutti.

Le prove anche per lui promettono bene. E’ secondo nel warm up e può contare sul fatto che Petrucci, primo nelle prove, parte comunque dalla settima posizione in pista. Il resto è di certo tutto da vedere. Le moto devono ancora essere messe bene a punto e queste ultime ore prima della gara servono senza dubbio a fare un pò di chiarezza per i piloti. Chiarezza di certo fondamentale per Valentino Rossi che purtroppo parte molto indietro, dalla 14 esima posizione nella griglia.

Problemi di set up per Valentino

Questo primo weekend di gara per il Dottore è stato davvero difficile. Il feeling con la Yamaha è stato davvero difficile da trovare e anche ora non è completamente convinto sull’assetto di gara. Nelle prove libere ha guadagnato solo 3 posizioni, fermando il suo tempo all’undicesimo posto. Di certo non è il risultato che ci si aspettava e che si aspettava lui. La nuova Yamaha aveva premesse ottime ma purtroppo fino ad ora non mantenute.

La moto ha di certo una grandissima potenza ma purtroppo il settaggio non è ancora ottimale e Valentino ha riscontrato tantissimi problemi di guidabilità. Il warm up ha di certo fatto chiarezza e aiutato moltissimo sia lui che i tecnici a migliorare la situazione ma purtroppo i tempi sono ancora lontani dalle prime posizioni. L’attesa per questa prima gara è tanta ma, comunque vada, è solo l’inizio di un anno lungo che vedrà molte competizioni davanti a sè.

Di certo questa prima gara è la cartina tornasole per Valentino ma anche per tutti gli altri piloti che valuteranno al meglio la loro moto e le potenzialità. All’inizio mancano poche ore e l’attesa è molta per tutti. Per i tifosi del numero 46 sarà anche la prima occasione di vedere il Dottore disputare una gara dopo aver compiuto i suoi primi quarant’anni. Un’occasione da non perdere.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]