Sicuramente tutti conoscono il modello di Motorola denominato Razr che si apre a conchiglia. Questo è uno dei modelli non solo più famosi, ma più utilizzati di Motorola. Modello che fino a non molti anni fa ha davvero spopolato tra i più giovani. Oggi Motorola rilancia il suo Razr, ma senza dimenticare l’ultima tendenza degli smartphone ovvero lo schermo pieghevole.

Il nuovo Motorola con schermo pieghevole

Ormai tutte le marche smartphone propongono una tipologia che permette di avere uno schermo pieghevole. A partire da Samsung con il suo Galaxy Fold, arrivando fino a Huawei con il suo Mate X. Lo schermo pieghevole è ormai un dato di fatto che tutte le case di produzione di smartphone possiedono e che man mano implementano.

Tuttavia, mentre Samsung, Huawei e tutte le altre propongono questa varietà di smartphone per aumentare la grandezza dello stesso e in particolar modo dello schermo, Motorola ha deciso di andare in controtendenza.
Il Razr con schermo pieghevole, infatti, è pensato per avere uno schermo più grande all’apertura, ma che contemporaneamente mantenga le dimensioni ridotte del classico Razr tascabile.

Di certo questa è una novità che non piacerà solamente ai fan di Motorola, ma anche a coloro che vorrebbero unire innovazione e praticità. La chiusura a conchiglia di Razr aveva la possibilità di aumentare la grandezza del telefonino, ma allo stesso tempo di ridurla proteggendo lo schermo una volta chiuso. Motorola sta ripercorrendo esattamente quei passi, ma nella variante innovativa dello schermo pieghevole.

Le specifiche del nuovo Razr

Motorola, che è stata tre anni fa inglobata dal Lenovo, propone uno smartphone dallo schermo pieghevole con uno schermo principale della grandezza di 6,2 pollici. In aggiunta a questo schermo ce n’è un secondo dalla grandezza di 2.7 pollici.

Questo schermo esterno più piccolo, ha un compito di supporto che permette di leggere le notifiche quando arrivano, oppure scattare dei selfie senza dover necessariamente aprire lo smartphone.
Questa è una soluzione che, oltre ad essere innovativa, riesce a compattare il tutto e a renderlo ancora più fruibile per tutti gli utenti che vogliono unire innovazione e praticità.

La nuova versione di Razr di Motorola, inoltre, ha due fotocamere una sul retro e una frontale. La fotocamera posta sul retro ha 16 megapixel, mentre la fotocamera frontale ne ha 5.2. In questo modo è quindi possibile scattare foto in tutte e due le modalità di operazione e renderla più comoda.

Il nuovo smartphone della Motorola sfrutta il sistema operativo Android 9 ma non ha una batteria molto capiente. L’hardware proposto è di fascia media, nonostante il prezzo di lancio si aggiri intorno ai €1500.

Un prezzo di certo molto esoso, ma dovuto per la maggior parte a questa innovazione pieghevole applicata alla tecnologia di Motorola. Sicuramente tutti gli appassionati attenderanno con ansia il lancio sul mercato del nuovo Razr, uno dei telefoni più amati degli anni passati.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]