La violazione del semaforo rosso, rientra nelle violazione della segnaletica stradale stabilite dagli articoli 41 e 146 del Codice della Strada. Ma a quanto può ammontare una multa per chi passa con il semaforo rosso? Quanti possono essere i punti della patente tolti?

Quando viene emessa la multa

Molti incroci sulle strade comprendono delle telecamere, regolate dal cosiddetto sistema Photo Red, che è gestito dalla Polizia stradale, e questo sistema si attiva e scatta una foto in automatico se il conducente di un veicolo passa con il semaforo rosso.

Una volta passati con il semaforo rosso, vengono fatti degli accertamenti sui contravventori, ed entro novanta giorni arriva al loro domicilio la multa, e se viene consegnata entro questo lasso di tempo (dal giorno successivo e festivi esclusi) è considerata valida e quindi dovrà essere pagata, a meno che non si faccia ricorso entro trenta giorni dalla notifica ad un giudice di pace.

Le sanzioni

Questa multa può ammontare fino a 163 euro, se l’infrazione è stata commessa tra le 7,00 e le 22,00, mentre dalle 22,00 alle 7,00 essa può salire fino a 200 euro. Inoltre, vengono decurtati sei punti dalla patente.

Come è già stato accennato in precedenza, è possibile fare ricorso per annullare la multa, ma ciò avviene solo in determinati casi. Ad esempio, nel caso che non fosse stato possibile fermarsi prima dello scattare del rosso per via delle condizioni del traffico, oppure per stato di necessità, come un’emergenza medica o un pericolo. Se, poi, è stato un agente ad emettere la multa, si può considerare anche la posizione di quest’ultimo, che può aver impedito la sua percezione.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]