A distanza di nemmeno due mesi dalla morte di Nadia Toffa stasera, per la prima puntata della nuova stagione del “Le Iene”, ecco che per lei si riuniranno circa 100 amici e colleghi che hanno condiviso in questi anni lo studio del programma. Il ricordo di Nadia Toffa, nonché una delle Iene più amate di sempre dal pubblico, è un omaggio alla sua memoria e anche un forte messaggio per tutti coloro che, in questo momento, stanno combattendo la loro battaglia contro il cancro.

Réunion de Le Iene per Nadia Toffa

La réunion sarebbe sicuramente piaciuta a Nadia Toffa, che purtroppo ha perso la sua battaglia contro il cancro il 13 agosto;  Ma che non è mai stata dimenticata dal suo pubblico e soprattutto dai suoi colleghi e dai suoi amici. La Toffa aveva cercato fino alla fine di andare avanti con il programma saltando solamente l’ultima puntata della stagione. Questo proprio perché le sue condizioni di salute si erano aggravate ulteriormente ed era stata ricoverata.

Nel tempo, la Toffa, ha sempre cercato di essere onesta con il suo pubblico e di portare la sua battaglia davanti agli occhi di tutti. Il suo scopo era proprio quello di aiutare tutte quelle persone che si trovano in questa difficile situazione ed essere, in qualche modo, di esempio. Proprio a questo proposito, aveva ribadito quanto siano importanti le cure mediche per avere un tenore di vita migliore anche durante la malattia. Soprattutto per avere la possibilità di curarsi e in alcuni casi di guarire.

Purtroppo con Nadia la sorte è stata avversa e lei non è riuscita a vincere la sua lotta. Eppure ha voluto, nonostante tutto, mettere di fronte agli occhi di tutti la sua battaglia per essere utile. Proprio per questo aveva anche girato un video dove raccontava a distanza di un anno ciò che le era accaduto.

Il video inedito sulla malattia

Il video era stato girato a dicembre 2018, a distanza esattamente di un anno dal malore che aveva fatto scoprire a Nadia il suo male. Era un video nel quale raccontava il suo difficile percorso che avrebbe voluto condividere. Il regista Davide Parenti, amico e fidato collega della conduttrice, ha ripreso la vita di Nadia passo per passo durante questi difficili e terribili mesi. Lei stessa, infatti, aveva il timore di non avere così tanto tempo e quindi voleva utilizzare questo tempo nel miglior modo possibile ed essere utile agli altri.

Il video non è mai stato mostrato e lo stesso Parenti anche ora non accenna ad una messa in onda per questioni di privacy. Nadia Toffa sapeva di avere ancora poco tempo a disposizione eppure aveva sperato e creduto di potercela fare. Quello che sicuramente ha fatto è stato utilizzare il tempo a disposizione per aiutare gli altri e già questa è, nonostante tutto, una grandissima vittoria.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]