Sembra davvero difficile da credere, eppure gli imprevisti li ha anche la NASA. Questa volta, però, l’imprevisto non è stato fortunatamente dovuto a qualche problema tecnico spaziale, ma ad un problema molto più banale, la mancanza di tute femminili adatte per le passeggiate spaziali. Se di certo questo non implica problemi logistici e non mette a repentaglio nessuna missione, rimanda l’appuntamento con la prima passeggiata femminile nello spazio e quindi con la storia.

La passeggiata nello spazio della NASA

Per la prima volta nella storia, venerdì, sarebbero dovute essere due donne a fare una passeggiata spaziale. Le due astronaute, Anne C. McClain e Christina H. Koch, avrebbero dovuto affrontare insieme la prima passeggiata nello spazio completamente al femminile della storia ma purtroppo un piccolo inconveniente ha mandato il progetto a monte. Sulla stazione spaziale, infatti, non ci sono tute adatte e sufficienti per entrambe.

Non è infatti possibile fare un viaggio nello spazio con una semplice tuta, poiché è necessario che esse siano adeguatamente programmate. purtroppo sono una delle tute disponibili è adeguatamente preparata per questo scopo. Il viaggio nello spazio e soprattutto l’appuntamento con la storia deve essere necessariamente rimandato.

Il problema delle tute spaziali

Una delle due astronaute, Anne McClain è già andata nello spazio e ha effettuato una passeggiata con una collega. Tutto era stato preventivato e dovevano esserci tute sufficienti. purtroppo però, nel momento di indossare la tuta, la McClain si è accorta che la taglia a lei destinata, la large, era troppo eccessiva. per questo motivo è stata costretta ad indossare la taglia inferiore, però destinata alla collega Koch.

Il problema sorge perché esiste un’altra tuta dalla taglia Medium, ma sfortunatamente non è equipaggiata per poter affrontare una passeggiata spaziale. Dotare quest’altra tuta dell’equipaggiamento necessario per una passeggiata spaziale richiederebbe un intervento di molte ore. il tempo non sarebbe sufficiente per poter effettuare la passeggiata entro venerdì e dunque il tutto deve essere rimandato.

La NASA tramite la sua portavoce ha fatto sapere che ovviamente è dispiaciuta ma che comunque gli obiettivi prioritari sono quelli della missione. E’ di certo molto importante fare questa passeggiata spaziale tutta femminile, ma per ora le necessità sono altre. Questo obiettivo non è di certo abbandonato, anzi. La passeggiata è solamente rimandata.

Per ora è più importante concentrarsi sulla missione spaziale e su quello che necessita. Bisogna portare a termine il compito e per questo motivo sono state date nuove direttive. La missione è stata riorganizzata internamente per procedere al meglio e concludersi nei tempi previsti. Di certo l’amarezza rimane. Si sperava di poter davvero vedere per la prima volta una passeggiata spaziale completamente femminile, ma così non è stato. L’obiettivo però c’è. Sicuramente la prossima volta questa passeggiata si farà, parola della NASA.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]