Il nuovo DPCM e i contagi in continuo aumento, hanno evocato lo spettro di un prossimo lockdown. Molti sono coloro che temono che questa seconda ondata possa finire come la prima e che un secondo lockdown sia una soluzione quasi inevitabile. Di certo sarà necessario attendere un paio di settimane per capire se le misure restrittive prese dal governo saranno efficaci, ma i numeri non promettono nulla di buono. Nonostante questo però, il Premier Giuseppe Conte dopo il vertice di Bruxelles ha voluto rassicurare tutti sostenendo che non ci sarebbe un nuovo lockdown all’orizzonte, grazie ad una nuova strategia per affrontare la seconda ondata della pandemia.

Nessun nuovo lockdown per Conte

Di ritorno dal vertice di Bruxelles, il Premier Giuseppe Conte ha voluto rassicurare i cittadini a proposito della situazione pandemica. Nonostante il contagio da Covid 19 sia tornato a crescere e a creare non pochi problemi al sistema sanitario, sembra che un nuovo lockdown non sia più necessario. Conte ha spiegato quale sarà la nuova strategia contro il Coronavirus e che non prevede un nuovo blocco generale.

Il Premier ha spiegato che un nuovo lockdown non è nelle intenzioni del governo e che ci saranno probabilmente altre restrizioni, ma non si tornerà al blocco totale come in primavera. La nuova strategia infatti, è quella di potenziare il sistema sanitario e soprattutto di ricorrere ai vaccini. Il Presidente del Consiglio Conte ha affermato che l’Unione Europea sta finanziando le più importanti ricerche contro il Coronavirus e che si è speranzosi per il vaccino.

Ha inoltre assicurato che il nostro paese si è assicurato che l’UE si è assicurata milioni di vaccini e che ha pensato anche ai paesi frugali con meno possibilità, proprio per dare un sostegno e arginare in modo efficace la pandemia. E’ importante cercare in tutti modi di arginare la situazione, soprattutto adesso che si è superata la soglia dei 10 mila contagiati, soglia fisica e psicologica.

Un nuovo DPCM in arrivo

Il Premier ha anche sottolineato quanto i cittadini siano stressati da questa situazione e quanto il lockdown abbia inciso sulle vite di tutti. La paura di un nuovo possibile blocco potrebbe avere ripercussioni molto molto pesanti anche a questo livello. E’ infatti fondamentale mettere in atto nuove misure che possano contenere il contagio ma che evitino il blocco totale.

Proprio in queste ore si sta infatti andando verso un nuovo DPCM che darà un’ulteriore stretta alle attività. E’ probabile che verrà introdotto un coprifuoco alle 22 per tutti i locali, che venga incentivato lo smart working dove possibile e che verrà applicata la didattica a distanza, anche a rotazione. Inoltre potrebbero chiudere nuovamente anche altre attività come palestre, centri estetici, parrucchieri e altro. Lo scopo è quello di limitare la movida soprattutto nel weekend e ridurre gli spostamenti e i comportamenti a rischio.

 

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]