Ormai piú che di smartphone sarebbe giusto parlare di cameraphone, visto l’interesse continuamente crescente per fornire gli smartphone con fotocamere sempre migliori. La gara è davvero senza esclusione di colpi e decidere chi sia il migliore risulta davvero molto molto difficile. Tuttavia, secondo un recente studio, il miglior cameraphone al mondo sarebbe Oppo Find X2 Pro.

Il nuovo Oppo Find X2 Pro

L’ultimo modello che prende il nome di Oppo Find X2 Pro sfrutta una serie di tecnologie dei sensori fabbricati da Sony decisamente originali e innovative. Nessuno prima di lui aveva provato ad utilizzare questi sensori in questo modo, che sembrano peró risultare davvero vincenti.
Oppo ha chiamato questo sistema Ultra Vision Camera System e il numero di camere è pari a tre.

Questo è infatti il numero considerato ottimale per coprire un range focale che consenta la migliore risoluzione possibile. Ci si trova di fronte al 16-160 mm, che giá era stato utilizzato nella prima versione di Reno 10x. Esso sfruttava 3 lenti cosiddette “prime” che coprono, dal punto di vista ottico, tra i 16 e i 160 mm.

Informazioni tecniche nel dettaglio

E’ il Sony IMX586, il sensore che ha il compito di gestire la camera ultrawide. Ha una risoluzione da 48 megapixel e davanti ad esso è montato un obiettivo che comprende ben 6 elementi F2.2  di apertura. Per quanto riguarda il tele, il gruppo ottico utilizzato è praticamente lo stesso utilizzato per il Reno 10x.

Il gruppo ottico del Reno 10x ha montato dietro ad un obiettivo della Corephotonics periscopico, un sensore da 13 megapixel. La Corephotonics è una azienda israeliana che è stata acquistata da Samsung, che ne ha aiutato a sviluppare i miglioramenti. Anche l’obiettivo periscopico stesso, stabilizzato, con grande probabilità è lo stesso. l’apertura, infatti, è sempre una F3.o e lo stabilizzatore ibrido ottico ed elettronico è lo stesso, così come anche il mini sensore da 1/3.44”.

Lo zoom si riesce a gestire in modo decisamente migliore e più fluido rispetto ai modelli precedenti e per questo si parla di seconda generazione di zoom ibrido 10x. Lo stacco tra le lenti non avviene più, come invece avveniva per i modelli precedenti. Questo è un grandissimo vantaggio anche e soprattutto per usare lo zoom nei video, arrivando fino a 30x, passando da un obiettivo all’altro. Questo passaggio così rapido e fluido, è garantito e facilitato anche grazie ad una accurata calibrazione cromatica dei sensori. Questo è importante sia come temperatura di colore, che come resa.

Tutti miglioramenti molto importanti che rendono questo modello uno dei migliori cameraphone in commercio, se non il migliore. Un cameraphone che di certo non può deludere tutti gli utenti che amano fotografare con lo smartphone. La fotografia è ormai uno dei perni fondamentali su cui si basa la scelta di un telefono e questo non deluderà le aspettative.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]