Come ogni anno con l’arrivo del Natale arrivano anche i cenoni e i pranzi importanti. Tra chi festeggia la sera del 24 dicembre con il cenone e chi festeggia il 25 con il pranzo, l’importante è mangiare. Mai come in Italia la tradizione culinaria è importante e variegata e dunque in queste occasioni si rispolverano tutti i piatti tipici della cucina.Ogni regione ha di certo la sua varietà culinaria e le sue abitudini, quello che è certo è che sicuramente non saranno pranzi e cene particolarmente leggeri, anzi.

C’è chi preferisce la carne come uno dei piatti principali e chi magari preferisce optare per il pesce. Solitamente molti sono gli antipasti, le insalate di rinforzo, le insalate russe che accompagnano le portate principali. Le portate principali sono pasti solitamente sostanziosi come lasagne al forno o tipologie di pasta di ogni tipo.

Ogni regione utilizza il suo speciale condimento, che sia a base di ragù di carne o magari di pesce. Una portata che spesso si vede sulle tavole degli italiani è il vitello tonnato, specialmente nelle regioni del nord Italia. Di certo anche i formaggi la fanno da adrone su tutte le tavole. Dividendosi equamente in mozzarella e burrata al sud e gorgonzola e grana al nord. Senza dimenticare l’infinita varietà di formaggi più freschi di capra e più stagionati come il pecorino.

In tutto questo però non ci si può di certo dimenticare del dolce. Da nord a sud la varietà di dolci è anch’essa infinita ma a capo di tutto ci sono i dolci tradizionali delle feste, pandoro e panettone.

La sfida culinaria di Natale tra pandoro e panettone

Il dilemma culinario per eccellenza di Natale è quello che riguarda pandoro e panettone.

Questi due dolci tipici della tradizione italiana si contendono il primato di gradimento da sempre. se spesso al nord sembra il pandoro il preferito, al sud a vincere è di certo il panettone. Molto spesso, però, entrambi i dolci piacciono a tutti e quindi la sfida è più simbolica che reale.

Spesso entrambi i dolci vengono preparati in varianti decisamente diverse e anche molto succulente. Quello che spesso viene preparato come accompagnamento è la crema che ricopre o addirittura farcisce il dolce, rendendolo ancora più gustoso. Il pandoro, solitamente, viene ricoperto con lo zucchero a velo ma è possibile anche trovare la variante con il cioccolato. Molto spesso, infatti, si prepara in un tegame a parte il cioccolato fuso da far colare al momento opportuno sul pandoro. Il panettone dal lato suo non è di certo da meno. Moltissimi usano farcire il panettone con all’interno una succulenta crema pasticcera che di certo non aiuta la dieta ma rende questo dolce davvero speciale.

Quali siano le preferenze, infondo, non è molto importante, dal momento che la cucina italiana è in grado di proporre qualunque piatto sempre al meglio.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]