Sabato di straordinaria follia nella contea di Allegheny in Pennsylvania“Gli ebrei devono morire”: ed è subito strage. In America ancora una scia di sangue dove un uomo ha aperto il fuoco in  una sinagoga di Pittsburgh. Secondo  l’Associated Press le vittime sarebbero almeno otto i morti e undici i feriti, ma potrebbero salire. L’uomo, ha un volto: Robert Bowers, conosciuto nelle file dell’estremismo di destra americano attivo sui social è conosciuto per l’odio nei confronti della razza ebraica.

“Gli ebrei sono figli di satana”.  La sua pagina online su Gag stata cancellata dal web, ma gli archivi dei suoi post svelano macabri commenti anti-semiti, fra cui la scritta ”gli ebrei sono figli di satana”. E  prima di darsi alla pazzia, Bowers ha scritto: alla no profit Hebrew Immigrant Aid Society ”piace portare invasori per uccidere la nostra gente. Oggi vado. Sono stanco di vedere la mia gente macellata”. Poi alle 9,45 del mattino nell’area residenziale di Squirrel Hill, a Pittsburgh, ha aperto il fuoco nella sinagoga ‘The Tree Life’. Fetito Bowers è ora in ospedale ma non è chiaro se sia intenzionato a collaborare con le autorità al fine di fare chiarezza sulla terribile vicenda. Al momento è in ospedale ferito, sotto custodia della polizia. Un crimine incomprensibile classificato come ‘crimine di odio’.

“Odio terribile negli Stati Uniti”. Queste le prime parole del numero uno degli States Donald Trump che ha riferito di “odio terribile negli Stati Uniti”. Per crimini come questi – ha affermato il presidente – dovrebbe esserci la pena di morte: le leggi al riguardo dovrebbero essere rafforzate. All’interno della sinagoga “non c’erano protezioni”, probabilmente se ci fossero state delle guardie armate il risultato sarebbe stato diverso, lo avrebbero fermato, aggiunge il preseidente americano”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, anche la figlia del tycon americano, Ivana Trump convertita all’ebraismo:”L’America è più forte delle azioni di un estremista depravato e anti-semita”.Tutti i buoni americani sono a fianco agli ebrei nell’opporsi ad atti di terrore e condividono l’orrore e il disgusto per il massacro di Pittsburgh”.

Scene impressionanti. Sparava come un ossesso il killer antisemita –  riferiscono le fonti giudiziarie  statunitensi -e urlava slogan e pesanti ingiurie contro gli ebrei finchè stremato non si è arreso di fronte alla polizia in quanto ferito. Eppure lo scenario è impressionante: la polizia descrive all’interno della sinagoga una scena orribile, ”una delle peggiori che abbia mai visto. E in passato sono stato anche in luoghi di sciagure aeree’.