Tragedia nella notte in Calabria: perdono la vita quattro persone travolte da una frana. Accade nel territorio di Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone. Tra le vittime tre operai Massimo Marrelli, uno dei principali dirigenti della Sanità privata in Calabria e proprietario tra l’altro, del Marrelli Hospital di Crotone.

I fatti. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i tre operai, accompagnati da Marrelli, erano usciti davanti casa dell’imprenditore, a ridosso della località Sant’Anna, per aggiustare una condotta fognaria danneggiata da una frana, ma intorno alla mezzanotte il terreno ha ceduto nuovamente, travolgendo i quattro a causa dello smottamento del terreno. Ardue le operazioni di recupero dei Vigili del fuoco che all’alba, hanno estratto i corpi delle vittime ‘uccisi’ dalla frana. La zona, colpita dalle copiose piogge delle ultime ore, era stata diramata  da un’allerta arancione che interessa al momento gran parte della regione meridionale.

Le vittime. Ecco i nomi degli uomini, vittime per mano della frana. Con Massimo Marrelli, 59 anni, sono morti Santo Bruno, 53 anni di Isola Capo Rizzuto, Luigi Ennio Colacino, 45 anni di Cutro, Mario Cristofaro, 49 anni di Crotone. Sul posto, secondo quanto ricostruito fino ad ora, c’erano anche altri quattro operai, rimasti illesi, e che non hanno potuto fare altro che allertare i soccorsi.

I carabinieri che indagano hanno sequestrato il mezzo meccanico di proprietà di una delle società del gruppo Marrelli per chiarire la dinamica dell’incidente. Le indagini sono assegnate alla tenenza dei Carabinieri di Isola Capo Rizzuto. La Procura della Repubblica di Crotone ha dato il via ad un’inchiesta una inchiesta. Il sostituto procuratore Andrea Corvino, che stamane ha attuato un sopralluogo sul luogo della tragedia, dopo gli accertamenti medico legali ha disposto la restituzione della salme alle famiglie. Al momento del tragico accaduto, in casa era presente la moglie di Massimo Marrelli, l’architetto Antonella Stasi, che in passato è stata il vice presidente della giunta regionale di centro-destra della Calabria.

Le reazioni del mondo politico e sindacale.“Dolore per la terribile tragedia di Crotone in cui hanno perso la vita quattro persone tra cui l’imprenditore Massimo Marrelli. Vicinanza alle famiglie delle vittime” ha commentato su Twitter il senatore Pd, Ernesto Magorno. “Il terribile incidente accaduto stanotte a Crotone lascia sgomenta un’intera regione  scrivono in una nota congiunta il segretario generale della Cgil Area Vasta, Raffaele Mammoliti, il segretario dell’Ust Cisl Magna Graecia, Francesco Mingrone e il segretario generale della Uil Crotone Fabio Tomaino —. Oggi è il momento del dolore. Dello sconforto. Ma è, anche, il momento di dire nuovamente basta agli incidenti sul lavoro”.