Si è fortunatamente conclusa nel migliore dei modi la ricerca del bimbo scomparso a Palazzuolo sul Senio. Il piccolo, dopo molte ore di ricerche, è stato fortunatamente ritrovato vivo in una scarpata e subito messo in salvo. Subito il bimbo è stato abbracciato dalla madre e ha cercato conforto tra le sue braccia dopo la brutta avventura. Tutto il comando di polizia è felice per l’accaduto e le ricerche sono finite bene, tuttavia è necessario capire come mai il bambino sia scomparso e si sia perso e dunque si sta ancora indagando per ricostruire la dinamica dei fatti.

Il ritrovamento a Palazzuolo sul Senio

era finito in una scarpata il bimbo scomparso ieri da casa e di cui non si trovavano tracce. Era fortunatamente solo a tre km di distanza dalla sua abitazione, caduto in una scarpata. Fortunatamente il bimbo è stato ritrovato illeso e solo con qualche graffio, la cosa peggiore per tutti è stato il grandissimo spavento. Spavento terribile che ha portato il piccolo a chiedere subito della mamma, non appena è stato ritrovato.

E’ stato il comandante della stazione dei carabinieri di Scarperia, il luogotenente Ciccarelli, ad essersi calato per 25 metri nella scarpata per recuperare il piccolo. Il bimbo ha riportato solo qualche graffio dovuto probabilmente alla caduta nella scarpata, ma tuttavia non ci sono state gravi conseguenze. Da tutti è considerato un vero e proprio miracolo, dal momento che più passavano le ore e più si temeva per la sorte del piccolo.

L’aiuto del giornalista Rai

Il lavoro fatto dalla squadra delle Forze dell’Ordine e di tutti è stato fondamentale, tuttavia è stato un giornalista della Rai a capire dove fosse il piccolo mentre si trovava sul luogo per il servizio di informazione. Il giornalista ha affermato di aver sentito un lamento provenire proprio dal luogo vicino in cui si stava riprendendo e di aver chiamato il bimbo, che subito ha risposto Grazie a questo, il bimbo è stato individuato e tratto in salvo.

Dalle prime ricostruzioni e da quello che ipotizza Ciccarelli, probabilmente il bimbo non ha passato la notte nella scarpata. Questo perchè non c’era nessuna traccia di un giaciglio per dormire e soprattutto non era bagnato e troppo infreddolito. e’ molto probabile che si sia spostato dalla sua abitazione a piedi e che abbia attraversato il bosco, fino ad arrivare alla scarpata dove è stato trovato.

Ora rimane da capire la motivazione per cui è accaduto questo, proprio per far chiarezza su questa vicenda e fare in modo che non accada di nuovo. Alcuni hanno tirato fuori l’ipotesi sonnambulismo, ma non è ancora chiaro. La cosa importante è che tutto sia finito al meglio e che il bimbo stia bene, per il resto si farà chiarezza.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]