Era stata annunciata la cosiddetta bomba ciclonica che ha colpito la costa Est degli Stati Uniti.

L’arrivo del noreaster a portato tensione e paura, con i tratti tipici del fenomeno che si manifesta con venti e tempeste molto forti, nel giro di poche ore potrebbe trasformarsi in una vera bomba ciclonica. Questa potente perturbazione si propagherà per un lungo percorso che vedrà interessate circa 80 milioni di persone. Il mal tempo è arrivato ieri con pioggia, vento, neve in tutta la costa Est degli USA tanto che il National Weather Service di Boston ha dilagato l’annuncio di pericolo definendo la situazione “di vita o di morte”. La popolazione è stata esortata ad una maggiore cautela e a prendere le dovute precauzioni.

La tempesta

Il la tempesta è iniziata venerdì, 2 febbraio 2018, dopo dei giorni di caldo primaverile e si è manifestata con bassa pressione che ha portato piogge e mal tempo. 80 milioni di persone sono coinvolte e in alcune zone è stato annunciato pericolo inondazioni. Gli aeroporti hanno registrato tantissime cancellazioni di voli, più di 2.000 voli cancellati, in particolare quelli più compromessi sono gli aeroporti di New York LaGuardia e JFK. Le compagnie aeree hanno iniziato a rimborsare le cancellazioni o i cambiamenti di volo, ad esempio Delta, Southwest e United. Anche i treni e i mezzi pubblici stanno avendo problematiche e ritardi. La linea ferroviaria tra Washington, New York e Boston sono stati momentaneamente sospesi fino al miglioramento del tempo, che è stato annunciato già per il pomeriggio sopratutto nella zona Washington-New York. Il vento ha raggiunto altissime velocità, in alcune zone ha sfiorato anche i 100 km/h, mentre gli allagamenti sono divenuti sempre più frequenti sopratutto in Massachusetts. Sono state annunciate forti nevicate che potrebbero creare strati di 30 cm di neve.

Le vittime

Non vi sono ancora rapporti ufficiali, ma secondo alcune fonti sarebbero almeno 5 le vittime di questa violenta e pericolosa perturbazione, due delle quali bambini. Secondo quanto hanno riferito i funzionari della contea di Chesterfield, in Virginia, un bambino di sei anni è morto mentre stava dormendo nel suo letto, un albero si è sradicato e si è abbattuto sulla sua abitazione. Sempre nella stessa zona un uomo è morto nel suo autoveicolo sempre per stessa ragione di causa. Sempre per lo sradicamento di alberi sono morti una donna di 77 anni a Kingsville, un bambino di 11 anni a Putnam Valley e una settantenne a Rhode Island. Annunciato lo stato di allerta per tutti i cittadini coinvolti dal fenomeno atmosferico.