In Australia, una professoressa di Fasano ha rischiato l’ergastolo per aver trasportato cinque chili di cocaina all’interno del suo bagaglio. La professoressa in questione si chiama Elisa Salatino, ha 40 anni e faceva l’insegnante a Bari. In questi giorni è stato dichiarato il verdetto: la donna, dovrà scontare 10 anni di carcere. La prigione è Dame Phillis Frost Center, in Australia e già la donna ci ha passato 18 giorni. Elisa Salatino ha tuttavia la possibilità di domandare una sospensione della sua pena.

La cocaina che trasportava la prof barese

Il 13 febbraio del 2017, l’insegnante Elisa Salatino è stata immediatamente fermata e poi arrestata all’aeroporto di Tullamarine, in Australia da un volo dall’Italia. Questo perché la donna aveva all’interno della valigia la droga, in particolare cocaina di finissima qualità. In totale erano cinque chili di droga che valevano, visto l’ottima qualità, circa un milione di euro.

La prof barese ha sempre negato tutto

La prof barese ha sempre dichiarato di non sapere della presenza della cocaina all’interno della sua valigia. Ha infatti detto che quel viaggio in Australia è stato un regalo di un amico e che non aveva idea ci fosse la droga. La sua versione è rimasta sempre la stessa da quando è stata arrestata all’aeroporto di Tullamarina ed è la tesi sostenuta anche dai suoi avvocati difensori. La sentenza è arrivata in questi ultimi giorni dopo un rinvio. La difesa, l’avvocato Renzo De Leonardis e Gabriele Contini hanno sempre sostenuto la donna dicendo che è stata ingenua nell’offrirsi a fare da corriere. Gli avvocati si sono comunque detti soddisfatti poiché nella sentenza è stato preso in considerazione la moralità ed il profilo psicologico di Elisa Salatino.

Il giudice e la sua sentenza

Colui che ha pronunciato la sentenza è stato il giudice Irene Lawon. Elisa Salatino dovrà scontare 10 anni di carcere e non più l’ergastolo. Questo perché il giudice ha riconosciuto alla prof barese una serie di attenuanti, giudicando in particolare il suo comportamento sconsiderato ed incosciente. La donna non è neanche stata considerata organizzatrice del traffico della cocaina, in quanto aveva soltanto 5 chili di droga. La professoressa barese dovrà scontare la sua pena nella prigione Dame Phillis Frost Center di Melbourne, in Australia. Già la donna aveva passato 18 giorni in questo carcere, in attesa del processo. Pare che molto probabilmente i 10 anni che dovrà scontare Elisa Salatino passeranno a 4 e sarà anche possibile per lei chiedere la sospensione della pena.