Attimi di tensione e preoccupazione per alcuni studenti marsalesi che hanno mostrato sangue freddo e hanno aiutato una donna mentre cercava di togliersi la vita.

L’accaduto

Nei giorni scorsi alcuni studenti dell’Istituto Industriale di Marsala si sono recati a Rimini per il progetto scolastico scuola-lavoro affinché i ragazzi sfruttino le loro conoscenze mettendola in pratica. Il soggiorno procedeva bene fino a che durante il pomeriggio uno dei ragazzi si è affacciato alla finestra e ha notato una donna sulla spiaggia. Durante quella giornata Rimini era pervasa dal mal tempo e il ragazzo non ha potuto fare a meno di rimanere incuriosito ad osservare la donna che stranamente si trovava li. Lo studente ha visto la donna in stato catatonico che si incamminava verso l’acqua del mare burrascosa e probabilmente gelida. Il giovane ragazzo ha capito immediatamente che stava accadendo qualcosa di strano e per questo motivo decide di riferire e avvisare un docente. L’insegnante ha capito che si stava trattando di qualcosa di preoccupante e per questo motivo ha deciso di avvisare le forze dell’ordine.

Attimi di tensione per gli studenti

La giovane donna ha tentato il suicidio tuffandosi nelle acque burrascose. Le forze dell’ordine non sono arrivate istantaneamente, il caso richiedeva però un intervento tempestivo per questo motivo gli studenti di Marsala si sono dovuti improvvisare degli eroi. Vista e capita la situazione un gruppo di ragazzi ha preso la decisione di scendere in spiaggia per fermare la donna, che però si è gettata in mare prima dell’arrivo dei soccorsi. Alcuni giovani studenti non ci hanno pensato due volte e si sono gettati in acqua, hanno afferrato la donna e l’hanno trascinata fuori. La donna stava molto male e non riusciva a respirare a causa dell’acqua finita nei polmoni. Fortunatamente, tra i ragazzi vi era uno studente che aveva studiato per un esame di bagnino le pratiche di primo soccorso. Il ragazzo ha proceduto velocemente con il massaggio addominale, in modo da far fuoriuscire l’acqua e permettere alla donna di tornare a respirare normalmente. Veri attimi di tensione tra i ragazzi, che si sono mostrati anche molto scossi dall’accaduto.

Giovani eroi

La pattuglia dei carabinieri e i soccorsi del 118 sono arrivati in seguito, quando i ragazzi avevano già salvato la vita della donna. Gli studenti dell’Istituto di Marsala si sono visti attribuiti grandi complimenti per il lavoro svolto in modo veloce e professionale, mettendo da parte paura, tensioni, mostrando un’incredibile forza di reazione.

 

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]