Cattive notizie arrivano da Capo Verde, dove un giovane ragazzo italiano collaboratore di una Ong ha perso la vita in un incidente. Le notizie a riguardo non sono molte e non si sa esattamente quale sia stata la dinamica esatta del fatto. Si sa solo che è stato un incidente e che le autorità stanno per questo indagando per fare chiarezza.

La tragedia a Capo Verde

La tragedia avvenuta a Capo Verde coinvolge David Sollazzo, un ragazzo impegnato nel lavoro della Ong toscana Cospe che opera in quei territori. Al memento è trapelato solamente il fatto che si è trattato di un incidente ma nulla di più. Le autorità stanno indagando per cercare altri indizi per capire le reali motivazioni della morte e se eventualmente ci fossero responsabilità da parte di qualcuno.

E’ stata la compagnia Ong Cospe stessa a dare l’annuncio della morte del suo giovane collaboratore con una nota “Cospe annuncia con immenso dolore la perdita di David Solazzo, cooperante prima in Angola e poi a Capo Verde, amico e professionista serio e appassionato”. Il ragazzo si trovava in quel di Capo Verde con il compito di coordinare il progetto che prende il nome di Rotas de Fogo.

Questo progetto ha come scopo il miglioramento e il rafforzamento del turismo di tipo rurale e soprattutto sostenibile proprio dell’isola di Fogo. David era il coordinatore principale di questo importante progetto, ruolo che amava e che portava avanti con dedizione e passione. La sua morte ha scosso tutti i partecipanti a questo progetto e tutti i collaboratori della Ong

Il percorso di David Sollazzo nella Ong Cospe

L’avventura con la Ong, per David, era iniziata lo scorso novembre. Il giovane arrivato a Fogo portando tutta la sua energia e il suo entusiasmo per questo importante lavoro che per lui era missione di vita. David portava aventi questo progetto con tutto l’impegno e l’entusiasmo possibili. Entusiasmo che coinvolgeva tutti i partecipanti al progetto.

Il ragazzo aveva messo completamente a disposizione tutte le sue conoscenze per dare nuovo slancio all’attività della Ong e per svolgere il suo comito nel migliore dei modi. Era un ragazzo apprezzato da tutti di cui si sentirà la mancanza professionale ma soprattu8tto umana.

La Ong Cospe ha fatto sapere nella nota rilasciata di essere vicina alla famiglia in questo terribile momento e che tutta l’organizzazione è sgomenta per questa immane tragedia. Ha inoltre confermato che le autorità stanno facendo tutte le valutazioni del caso per riuscire a fare chiarezza sulla vicenda. Le indagini sono in corso poiché serve fare chiarezza sulla morte del giovane. Al momento non ci sono novità in merito ma si attende un riscontro, sperando che i tempi di indagine siano più rapidi possibile.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]