Una ragazza di soli 13 anni è stata stuprata ed uccisa dal badante della madre ammalata. Il suo corpo senza vita è stato trovato in un bosco. Il nome della ragazza è Lucy McHugh e pare sia stata violentata ed assassinata da un ventiquattrenne di nome Stephen Nicholson. L’uomo lavorava da pochi mesi come badante della madre della vittima. Dopo averla stuprata ed uccisa, Stephen Nicholson ha cercato di occultare il suo cadavere nascondendolo in un bosco lì vicino.

Ragazza di 13 anni stuprata ed uccisa dal badante della madre

La vittima aveva solo 13 anni ed il suo corpo da adolescente è stato trovato ormai senza vita in un bosco. La ragazzina si chiama Lucy McHugh e l’assassino che l’ha prima violentata, uccisa e nascosto il cadavere si chiama Stephen Nicholson. L’uomo ha 24 anni ed è nato e cresciuto a Southampton, nel Regno Unito. Il ventiquattrenne faceva il badante alla madre ammalata della ragazza. Tutto quello che si sa è che la povera Lucy McHugh, due giorni fa, era uscita da casa per andare a trovare la sua migliore amica. Purtroppo, la ragazza non è più tornata ed è lì che la famiglia ha subito avvertito la polizia britannica, la quale ha immediatamente iniziato ad indagare. Un giorno dopo dalla denuncia della scomparsa della tredicenne, un ragazzo che stava passeggiando con i suoi cani in un bosco, ha trovato il corpo senza vita di Lucy McHugh. 

La dinamica dell’omicidio e l’arma del delitto

Dopo il ritrovamento del corpo senza vita, il giovane ha subito avvisato la polizia. Nonostante ancora l’arma del delitto non sia stata trovata, pare che Lucy McHugh sia stata uccisa con parecchie coltellate. Secondo la polizia il responsabile dell’accaduto è Stephen Nicholson che ha lavorato per numerosi mesi come badante a casa della tredicenne. Le autorità britanniche stanno cercando di fare chiarezza riguardo le cause e le esatte dinamiche di quanto è accaduto. La famiglia, gli amici e tutte le persone che volevano bene a Lucy McHugh sono ovviamente sconvolte per quanto è successo. Ognuno di loro vuole ricordarla come una persona raggiante e gioviale.

L’assassino e la vittima stavano insieme

Secondo le ultime informazioni trapelate sulla tragica vicenda, pare che i due ragazzi stessero insieme. Tuttavia nessuno sapeva di questa loro relazione, probabilmente a causa dell’enorme differenza d’età che c’era tra i due. Qualche mese fa, Stephen Nicholson aveva cambiato il suo stato su “Facebook” da single ad impegnato, senza però specificare con chi lo fosse.