Come già preannunciato nelle scorse ore il maltempo è arrivato per tutte le regioni d’Italia e già dalla giornata di ieri sono scattati i primi allarmi.

Sul nord Italia in particolare gli occhi sono puntati sulla Liguria e in particolar modo sulla città di Genova dove l’allerta è già molto alta. Proprio in queste ore l’allerta è gialla ma dalla mezzanotte in poi torna ad essere arancione come è stata fino a poco fa. Questo perchè nella giornata di domani si aspettano forti piogge e temporali che porteranno all’innalzamento del livello dei fiumi con conseguente pericolo per gli abitanti. Soprattutto in questo momento che il traffico è congestionato a causa del crollo del Ponte Morandi, è importante rispettare l’allerta.

Le squadre di soccorso e la Protezione Civile stanno vigilando attentamente la situazione per prevenire qualsiasi disagio e per inasprire le misure di prevenzione in causa di peggioramento. Soprattutto dalla mezzanotte e fino a domattina sono previsti di nuovi forti rovesci. Tuttavia non dovrebbe esserci alcun pericolo e nessun peggioramento. La situazione dovrebbe rientrare nella norma nella giornata di domani. Se così non fosse le precauzioni da prendere e le misure saranno comunicate dal comune di Genova.

Misure preventive per Genova

Nel caso in cui la situazione dovesse precipitare e l’allerta dovesse diventare rossa, le precauzioni previste saranno decisamente più stringenti. Il Comune di Genova ha infatti predisposto, in caso di allarme rosso, la chiusura di tutte le scuole di ordine e grado. Questo per evitare di mettere a rischio la vita dei bambini e di tutti gli operatori e per evitare di congestionare un traffico già di per se problematico.

In caso di allarme rosso non solo le scuole verranno chiuse ma anche altre strutture che potrebbero essere pericolose. Tra queste soprattutto gli impianti sportivi di ogni genere, i cimiteri e i giardini. L’invito infatti è quello di rimanere in casa e di non muoversi fino a quando la situazione non torna alla normalità per evitare di rischiare inutilmente. Questo avverrà nel momento in cui la situazione dovesse risultare eccessivamente grave e peggiore del previsto.

Sicuramente questi temporali sono decisamente anomali per la Liguria che solitamente è interessata da brevi nubi temporalesche magari anche violente ma non di certo persistenti. In questo caso si sta invece assistendo a piogge di una durata molto più lunga del solito e che quindi vanno ad aumentare la portata d’acqua con relativo pericolo. Non secondario è il pericolo di frane nell’entroterra dove l’allarme è ancora superiore rispetto alla costa. Gli organi competenti stanno monitorando la situazione e i siti vengono aggiornati di volta in volta con notizie dell’ultim’ora proprio per cercare di mantenere alta l’attenzione e per mettere tutti al corrente nel più breve tempo possibile.