Purtroppo queste vacanze invernali non sono state solo un simbolo di festa. purtroppo p alcuni si sono trasformate in vere e proprie tragedie. Le piste da sci sono state purtroppo teatro di tragedie in cui sono morti anche e soprattutto bambini. L’ultima vittima è la bimba che con la mamma è morta sulla pista del Corno del Renon con lo slittino. Anche la madre si trova ancora all’ospedale di Bolzano a lottare per la vita e nel frattempo è stata messa sotto accusa la pista tedesca a Bolzano.

L’incidente sulle piste a Bolzano

L’incidente in cui ha perso la vita la piccola Emily Formisano e che ha ridotto la madre in fin di vita è avvenuto sulle piste del Corno del Renon. Le due si sono avventurate su una pista in cui non era possibile viaggiare sugli slittini incorrendo in un grave incidente che ne ha provocato la morte di una il ferimento dell’altra. Il padre si era accorto dell’imprudenza delle due e aveva gridato loro di fermarsi ma ormai, non avendo sentito l’avvertimento, le due sono scese e incorse nel grave incidente.

Dopo l’incidente sono immediatamente arrivati i soccorsi che hanno constatato che la piccola era in condizioni disperate mentre la madre era in condizioni molto gravi. Entrambe sono state portate all’ospedale di Bolzano e mentre la piccola è deceduta la madre è in pericolo di vita. Ad oggi la procura di Bolzano ha aperto un’inchiesta per fare luce sulle eventuali responsabilità dell’impianto.

Le responsabilità dell’impianto tedesco

Quello che viene contestato e che ha potuto indurre la donna con la figlia a lanciarsi con lo slittino sulla pista potrebbe essere un cartello scritto solamente in tedesco e non in italiano. Le due vittime potevano essere state tratte in inganno da questo e quindi la procura sta cercando di capire se effettivamente le segnalazioni sulla pista sono adeguate. Il cartello riporta solo la scritta tedesca “Rodeln Verboten” ovvero slittini vietati, ma la pista nera ha all’inizio del suo tracciato un cartello giallo ben visibile che mostra che gli slittini sono vietati..

La donna aveva imboccato questa pista nera per errore ed è quindi incorsa nell’incidente con lo slittino con la figlia. La pista è di certo stata imboccata per errore e non si è fatto attenzione ai cartelli che invece sono presenti e ben visibili. nonostante la scritta sia solo in tedesco i cartelli erano di certo inequivocabili.

Un altro punto che le indagini stanno valutando è il fatto che lo slittino sia uscito di pista a grande velocità e che si sia schiantato senza trovare nessuna resistenza. Il tracciato che costeggia il bosco non presenta alcun tipo di protezione e quindi lo slittino non ha avuto modo di rallentare la sua velocità magari contro una rete.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]